Home 9 Focus 9 Draft 2022: tre oggetti misteriosi

Draft 2022: tre oggetti misteriosi

Autore: Riccardo De Angelis
Data: 10 Giu, 2022

Uno sull’altalena, un altro in un contesto sbagliato, un altro ancora visto per nulla. Shaedon Sharpe, Jalen Duren e Patrick Baldwin sono tutti e tre dei grossi punti interrogativi del prossimo Draft, ma quel che offrono e i margini di rischio variano parecchio da caso a caso.

 

Shaedon Sharpe

Posizione Mock Draft: #5

Probabilmente l’oggetto più misterioso non solo di questo articolo ma proprio dell’intero Draft, eppure è anche uno di quelli sui quali viene maggiormente voglia di scommettere. La Ncaa, lui, l’ha a malapena annusata e usata giusto come veicolo per presentarsi già al Draft di quest’anno, ma quel che il canadese ha fatto vedere fin qui (oltre al dato anagrafico: ha appena compiuto 19 anni) può giustificare una chiamata in Top 5. Esterno di 196 cm d’altezza con braccia lunghe e atletismo a palate, non solo salta come un grillo ma ha anche – anzi, soprattutto – un tiro assolutamente di tutto rispetto che può far partire sia da piazzato che dal palleggio, anche in situazioni complicate. I mezzi fisici che si ritrova dovrebbero aiutarlo in futuro anche nella propria metà campo. C’è abbastanza potenziale per far salivare i GM, ma pure incognite legittime: la poca esperienza potrebbe penalizzarlo parecchio all’inizio e i tempi necessari per adattarsi ad una pallacanestro estremamente più strutturata rispetto a quella cui è abituato sono un’incognita assoluta.

 

Jalen Duren

Posizione Mock Draft: #10

L’ultima volta che l’abbiamo visto in campo è stato contro Chet Holmgren e Gonzaga al secondo turno del Torneo NCAA, caricandosi di falli e quindi incidendo poco. Un finale sostanzialmente in linea con una stagione per lui piena di singhiozzi, in cui ha convinto poco sia sul piano mentale che in quello della comprensione del gioco. Le aspettative intorno a lui sono andate affievolendosi, ma rimaniamo in presenza di un prospetto giovanissimo (compirà 19 anni a novembre), che lascia sbalorditi per i mezzi fisici a disposizione (una montagna di muscoli distribuita su 211 cm d’altezza e 226 cm di wingspan) e che ha fornito lampi estremamente interessanti (quelli come passatore sono spesso fra i più menzionati). Il tutto continua a suggerire la presenza di margini di miglioramento importanti e diretti verso un repertorio di grande versatilità sulle due metà campo. Acerbissimo, ma nella seconda metà della lottery ci sarà quasi sicuramente una franchigia disposta a investire e aspettarne la maturazione.

 

Patrick Baldwin

Posizione Mock Draft: #27

Fino a circa sette mesi fa sembrava un futuro Top 10. Ora invece non è nemmeno sicuro che possa fare capolino a fine primo giro. La scelta di seguire il papà coach (infine licenziato) nella minuscola UW-Milwaukee si è rivelata un disastro, non abbastanza attrezzato né aiutato nell’ingrato compito di caricarsi la squadra sulle spalle. Oltre a questo danno, anche la beffa: la Combine non l’ha risollevato e si è anzi distinto parecchio in negativo in diverse misurazioni. Non è rapido, non ha verticalità, è stato inefficiente in attacco non ha sviluppato nemmeno esperienza significativa al college: cosa resta per giustificarne una scelta? Le doti di tiro notevoli e del potenziale intrigante come creatore di gioco dal palleggio, cose non troppo spesso associate ad ali di 208 cm d’altezza. C’è del talento sul quale puntare, ma nel complesso appare come una scommessa parecchio più difficile da vincere rispetto agli altri due giocatori descritti in questo nostro articolo.

Articoli correlati

Preseason Top 25, Parte 3 – dalla #11 alla #15

Terza tappa del viaggio nella Preseason Top 25, da un'eterna incompiuta a una possibile contender nella Big Ten.

Preseason Top 25, Parte 2 – dalla #16 alla #20

Seconda tappa del viaggio nella nostra Preseason Top 25, da una possibile mina vagante a una nobile alle prese con Leggi tutto

Preseason Top 25, Parte 1 – dalla #21 alla #25

È tempo di stilare la nostra Preseason Top 25 per il 2022-23. Partiamo dal basso con le prime cinque formazioni Leggi tutto

Draft Nba 2022: Paolo Banchero #1 e tanta Italia

È Paolo Banchero la prima scelta assoluta del Draft Nba 2022. Una notte con molte trade, una caduta inaspettata e Leggi tutto

Draft 2022: i tre possibili numeri 1

Jabari Smith, Chet Homgren o Paolo Banchero: chi sarà la prima scelta del Draft 2022? Ecco cosa li rende speciali.