Home 9 Giocatore 9 Josh Christopher

Josh Christopher

Proiezione Mock

#28
Arizona State Sun Devils
Stati Uniti
8/12/2001
Los Angeles, California
1.96 cm
98 kg
Mayfair High School
Guardia
Freshman
Wingspan: 2.08 cm
Best comparison: James Harden
Worst comparison: Kevin Porter Jr.
Shoot off the dribble: 9
Catch & shoot (motion): 5
Spot Up: 5
Creation & Passing: 8
Ballhandling: 8
Assist: 8
Right hand: 8
Left hand: 8
Defense on the ball: 7
Protecting the rim: 7
Off rebound: 8
Def rebound: 8
Intangibles: 7
Personality: 10
Energy: 8
Final grade: 114

Strenghts

Il telaio e l’attitudine da stella Josh Christopher ce li ha. Fisico compatto, già sviluppato. Atletico e esplosivo, ma agile allo stesso tempo per i crossover dal palleggio con cui batte gli avversari. Veloce in transizione sia per attaccare sia in difesa per recuperare. Nelle giornate migliori, è un attaccante imprevedibile e completo capace di crearsi il tiro dal palleggio da tutte le distanze, essere una minaccia da tagliante, ma anche di fare la scelta lucida per servire il compagno o creargli un tiro, soprattutto in transizione dove se ne esce con passaggi spettacolari.. Il suo fisico lo rende un finisher incredibile (72% al ferro), gli dà la possibilità di diventare un difensore non solo competente, ma anche di livello, e gli permette di dare una grossa mano a rimbalzo. Sa condividere il pallone e le responsabilità in un attacco con più bocche di fuoco.

Weaknesses

Il punto debole principale è il tiro da tre, soprattutto in situazione di catch&shoot dove non riesce a trovare l’equilibrio e il ritmo giusto. Nelle giornate storte tende a deprimersi, ad incaponirsi nelle soluzioni individuali, ad imbottigliarsi nel traffico, a fare da telepass in difesa, dove comunque rimane un giocatore da costruire che si sbatte ma che deve ancora capire ancora come difendere di squadra.

Extra

Ha indossato il numero 13 di Arizona State che è stato ritirato in onore di James Harden, al quale ha chiesto il permesso per mettersi la sua maglia. Viene da una famiglia di cestisti. Ha rivelato la sua destinazione al college un bel giorno d’aprile alle ore 8 e 24 spaccate per onorare il suo mito Kobe. Ha tutto per diventare una stella in Nba, ma in questa stagione deprimente di Arizona State abbiamo visto spesso il suo lato peggiore.

Articoli del giocatore