Home 9 Giocatore 9 Moses Moody

Moses Moody

Proiezione Mock

#8
Arkansas Razorbacks
Stati Uniti
31/05/2002
Little Rock, Arkansas
1.98 cm
93 kg
Montverde Academy
Guardia
Freshman
Wingspan: 2.16 cm
Best comparison: Jimmy Butler
Worst comparison: Reggie Bullock
Shoot off the dribble: 7
Catch & shoot (motion): 8
Spot Up: 9
Creation & Passing: 6
Ballhandling: 8
Assist: 6
Right hand: 7
Left hand: 8
Defense on the ball: 8
Protecting the rim: 7
Off rebound: 9
Def rebound: 7
Intangibles: 9
Personality: 8
Energy: 9
Final grade: 116

Strenghts

La prima cosa che balza all’occhio del gioco Moses Moody è la completezza: sa fare molte cose bene e una cosa molto bene, ovvero tirare (36% su cinque tentativi) con un movimento tanto elegante quanto efficace. Già solo questo lo rende un prospetto interessante. Sa farsi trovare sugli scarichi dei compagni, sa attaccare il close-out e ha anche la capacità di riaprire il gioco dopo aver creato questo vantaggio. Poi c’è tutto il resto. Un fisico solidissimo già da Nba che gli ha permesso di caricare come un toro le difese e accumulare viaggi in lunetta (6 di media convertiti con l’81.2%), ma anche di volare a rimbalzo offensivo o esplodere in una schiacciata. É un giocatore che sa rendersi utile in attacco senza richiedere uno schema disegnato per sè con tagli e blocchi, senza fermare mai il pallone, ma volendo può punire l’avversario dal palleggio o segnare in allontanamento dal post. Difensore atletico, intelligente e veloce sui piccoli avversari. Il suo atletismo lo porta anche ad essere un potenziale stoppatore.

Weaknesses

Ha diversi latio del gioco da smussare. Ad Arkansas ha fatto valere il suo dominio fisico in area, ma difficilmente potrà ripetere quelle penetrazioni a testa bassa in cui partiva solo per prendersi il fallo. Serve quindi migliorare la conclusione al ferro (57.6% di cui molte sono schiacciate o canestri da rimbalzo). Deve inserire nel suo arsenale il tiro da tre dal palleggio: per ora vive solo di catch&shoot (86% delle triple sono assistite) e dal palleggio si limita a prendere il tiro dal mid-range. In difesa non sembra essere così versatile come il suo fisico suggerisce. In stagione è andato molto in difficoltà quando ha cambiato su lunghi o giocatori più grossi di lui, mentre riesce a far valere la sua fisicità solo su giocatori più piccoli.

Extra

Intensità, movimento senza palla, scelte veloci sono le caratteristiche su cui si è basata la stagione vincente di Arkansas. Sono anche caratteristiche che in Nba cercano come il pane e, se ci aggiungiamo anche il tiro da tre, Moody diventa automaticamente un prospetto appetibile. Potrebbe avere l’upside da stella, magari non di primissimo ordine.

Articoli del giocatore