Home 9 Giocatore 9 Sharife Cooper

Sharife Cooper

Proiezione Mock

#21
Sharife Cooper Auburn Georgia
Auburn Tigers
Stati Uniti
11/06/2001
Newark, New Jersey
1.85 cm
75 kg
McEachern High School
Guardia
Freshman
Wingspan: 1.80 cm
Best comparison: Kemba Walker
Worst comparison: Mike James
Shoot off the dribble: 3
Catch & shoot (motion): 3
Spot Up: 3
Creation & Passing: 10
Ballhandling: 10
Assist: 10
Right hand: 9
Left hand: 9
Defense on the ball: 6
Protecting the rim: 4
Off rebound: 6
Def rebound: 6
Intangibles: 6
Personality: 10
Energy: 8
Final grade: 103

Strenghts

Sharife Cooper è uno dei migliori passatori di questo lotto. Ad Auburn l’hanno atteso a lungo e, dal momento in cui è sceso in campo, la sua presenza è stata totalizzante e ha dato una nuova dimensione più fluida, più efficace all’attacco dei Tigers. Il dato più assurdo della sua stagione è il 51.9 di Ast%. Cooper è stato l’attacco di Auburn. Dal pick&roll imprimeva il ritmo alla squadra che si spaziava intorno a lui e decideva qual era la soluzione migliore in quel momento: decisioni veloci, passaggi all’ultimo momento ma anche aperture improvvise dalla propria area. Sa pescare il compagno in angolo o trovare il rollante in spazio stretti o alzare il lob per il tagliante sulla linea di fondo. Mano destra o mano sinistra è indifferente, la facilità con cui Cooper ha scherzato i difensori avversari è di impressionante. Li mette sotto pressione e con esitazioni e una mano dolce riesce a crearsi conclusioni, soprattutto quando deve punire un mismatch davanti a sé. Lo abbiamo visto poco in questa stagione, ma è indubbiamente un prospetto di livello.

Weaknesses

Nell’Nba moderna non si può prescindere dal tiro da tre e quello di Sharife Cooper praticamente non esiste. 22.8% su quasi cinque tentativi a partita, la metà dei quali presi dal palleggio. La fiducia in sé stesso c’è, ma il tiro sembra poco fluido, molto spezzettato e spesso fuori equilibrio. Questo potrebbe sicuramente limitare la sue straordinarie capacità nella gestione del pick&roll. Dal punto di vista fisico, Cooper soffrirà sicuramente perché la sua taglia è quella che è e dovrà sgomitare sempre per guadagnarsi un corridoio in area. Anche per questo preservare il corpo cercando di avere una soluzione efficace lontano dal canestro. Un altro punto su cui migliorare è la costanza, soprattutto in difesa. C’è la velocità di testa e di piedi per poter essere un difensore competente, ma ad Auburn l’abbiamo vista raramente questa capacità

Extra

Bastano dodici partite per scoprire Sharife Cooper? No e probabilmente potrebbe essere uno di quei prospetti suscettibili a diverse fluttuazioni del suo draft stock. Si gioca con Cade Cunningham e Daishen Nix la palma del miglior passatore del Draft e ha tutte le capacità per comandare i ritmi e i tempi di un attacco Nba. Ma è ad un tiro da tre da poter diventare anche una potenziale prima opzione offensiva. Se non dovesse arrivare, è un problema.

Articoli del giocatore