Quote by Acc-big Ten, Indiana sorprende unC

L’Acc ha vinto il Challenge per 9-5 ma l’ultima vittoria della Big Ten è stata di quelle che contano, con Indiana che ha inflitto a North Carolina la prima sconfitta della stagione. Qui vi abbiamo parlato delle prime 8 partite, finite sul 4-4, vediamo come sono andate le altre che hanno visto le squadre dell’Acc vincenti in 5 gare su 6.

North Carolina – Indiana 67-76

  • Hoosiers Hysteria è termine di cui talvolta si abusa, ma questa volta descrive perfettamente il clima all’interno dell’Assembly Hall a Bloomington. Oltre 17.000 maglie rosse urlanti che hanno avuto eccome il loro peso nella prima sconfitta stagionale di North Carolina. “Il pubblico è stato fantastico – ha ammesso Roy Williams alla fine – Mi piacerebbe giocare di fronte a una folla così anche in casa, allo Smith Center, tutte le sere e non solo quando giochiamo contro Duke”.
  • Già caldina di suo, l’Assembly Hall è esplosa quando James Blackmon ha segnato in transizione la tripla del 26-9 dopo 11’. Enorme la differenza di energia con cui le due squadre hanno iniziato la partita, con gli Hoosiers semplicemente più bravi in tutto, dai rimbalzi (16-6) al gioco in velocità.
  • La vittoria di Indiana non ha un protagonista assoluto: tutto il quintetto è andato in doppia cifra, tutti hanno dato il loro contributo, nessuno si è risparmiato: per prendere un rimbalzo a 8’ dalla fine si sono buttati per terra in tre, Blackmon, Bryant e Morgan. E gli Hoosiers hanno recuperato il pallone.
  • C’è un buco grande come una casa invece nel quintetto di Roy Williams, che non ha un degno sostituto per Marcus Paige e il ruolo di SG è assolutamente scoperto: questa volta in quintetto è partito Nate Britt che però è e deve essere solo il cambio di Joel Berry, mentre Kenny Williams finora è andato in doppia cifra una sola volta in stagione. I freshman Woods e Robinson? Un punto in due, ripassare.
  • Non ha funzionato davvero neanche il frontcourt di UNC, in grado di garantire in stagione un margine di +17 di media a rimbalzo ai Tar Heels. Sempre in campo con due centri, i Tar Heels hanno iniziato molto peggio e poi hanno pareggiato il conto dei rimbalzi, ma hanno subito per tutta la partita quello che è stato forse il mismatch decisivo.
  • Se la vittoria di Indiana è merito di tutti, è indubbio che OJ Anunoby abbia fatto impazzire la difesa dei Tar Heels e in particolare Isaiah Hicks. Nel video qui sotto potete vedere la schiacciata in contropiede con cui ha chiuso la partita, ma che gli è costato anche un infortunio alla caviglia che potrebbe tenerlo fuori a lungo.
  • Ottima anche la partita di Justin Jackson, l’unico tra i Tar Heels sempre pericoloso in attacco, ma quando North Carolina è riuscita a riavvicinarsi sul 61-57 a 5’ dalla fine, una difficile tripla di Blackmon li ha ricacciati indietro. Ecco, Tom Crean la guardia realizzatrice (finalmente) ce l’ha.

Quote by Acc-big Ten, Indiana’s big win vs UNC

02/12/2016