Quote by Conference 2 – Tante in cerca di padrone

08/11/2016

Abbiamo visto le mid-major più piccole nella prima puntata della nostra preview dedicata alle conference, passiamo ora a quelle più importanti per capire quali potranno essere le squadre in grado di dire la loro anche durante la March Madness.

Mountain West Conference

elijah-brown

Favorita: San Diego State

Sempre loro, forse più per mancanza di avversari che per la forza della squadra. Come spesso accade a questi livelli, a fare la differenza sarà la lunghezza del roster che coach Steve Fisher avrà a disposizione. Importanti saranno sia il “ritorno” di Trey Kell sia l’arrivo di Jalen McDaniels e Montaque Gill-Caesar.

Runner Up: New Mexico

I Lobos hanno il vantaggio di avere dalla loro parte due giocatori come Elija Brown e Tim Williams che a fine anno si giocheranno senza dubbio le loro carte per vincere qualche premio individuale, ma questo alla fine potrebbe non bastare.

Outsider: Nevada

Lo scorso anno hanno vinto ben 24 partite in stagione e, con l’aggiunta di Marcus Marshall da Missouri State e Jordan Caroline da Southern Illinois, potrebbero essere la squadra sorpresa della stagione.

Le Altre: Utah State, Colorado State

Utah State può essere la sorpresa, l’ala senior Jalen Moore è stato un po’ nascosto ma è pronto a venire fuori. Il senior Gian Clavell di Colorado State ha ottenuto un sesto anno di ammissibilità, lo scorso anno prima di infortunarsi viaggiava a quasi 21 di media.

Le Stelle: Elijah Brown (New Mexico, G, Jr) , Cam Oliver (Nevada, F, So), Trey Kell (San Diego State, G, Jr)

Elijah Brown è il classico esempio di giocatore in rampa di lancio, dalle sue prestazioni si avrà la maggior parte del fatturato di New Mexico, Cam Oliver ha tutto quello che serve per non sfigurare anche in Nba e sarà uno dei leader dei Wolfpack. Chiudiamo con Trey Kell che dovrà guidare San Diego State si spera al torneo Ncaa: per lui lo scorso anno 12,6 punti di media, saliti a 16,4 nelle partite di conference.

 

Autore Stefano Bei