Quote by Nba preview – Rookie e Sophomore (Atlantic)

06/10/2016

Boston Celtics

Sophomore: RJ Hunter, Terry Rozier, Jordan Mickey
Rookie: Jaylen Brown, Guerschon Yabusele, Ante Zizc, Demetrius Jackson, Ben Bentil, Abdel Nader

I Celtics puntano almeno al secondo turno di playoff e i minuti a disposizione per giocatori ancora acerbi saranno pressoché nulli, problema non da poco per le nove scelte degli ultimi due draft. Tra coloro che sembrano sicuri di far parte della rotazione c’è Terry Rozier, che ha chiuso l’anno in crescendo, dimostrandosi utile almeno in fase difensiva durante i playoff.  Ha lavorato in estate e mostrato progressi in Summer League in particolare sul tiro e in fase di creazione e gestione di gioco per gli esterni, area in cui Boston è scoperta dopo la partenza di Turner.

Celtics 2016 Draft Picks

Da sinistra a destra: Jaylen Brown, Guerschon Yabusele, Ben Bentil, Ante Zizic e Abdel Nader.

Brown, terza scelta assoluta al draft, è nella posizione ideale per emergere. Era un giocatore offensivamente da costruire anche per la Ncaa, e la decisione di passare tra i professionisti ha fatto storcere il naso a molti, inclusi i suoi nuovi tifosi. In una squadra con buone opzioni offensive e con ambizioni di post-season, il minutaggio dipenderà soprattutto da quanto sarà rapido ad assimilare gli schemi difensivi di coach Stevens. Il suo atletismo lo renderà un fattore sulle linee di passaggio, fondamentale su cui i Celtics hanno costruito molto del loro gioco (anche offensivo) nella passata stagione. Se tutto procederà senza intoppi, sarà in rotazione da subito, eroe del Garden entro Natale e primo cambio di Crowder dopo l’All-Star Game.

Ante Zizic rimarrà almeno per un altro anno al KK Cibona Zagabria mentre Guerschon Yabusele, dopo le ottime prestazioni in Summer League, è stato parcheggiato in Cina agli Shangai Sharks. Abdel Nader, dopo qualche tira e molla, sarà stabilmente con i Red Claws in D-League. Demetrius Jackson ha firmato per 5.5 milioni in 4 anni, sulla stessa linea dei 5 milioni in 4 anni dati a Mickey l’anno scorso. Sono cifre record per giocatori scelti al secondo giro, indizi tangibili di fiducia nei loro mezzi e garanzia di far parte di un roster che deve essere ridotto a 15 contratti a fine training camp, a fronte dei 16 attuali. A essere tagliato sarà quindi uno tra Hunter, che ha deluso anche quando le aspettative sono state abbassate, Young, al suo terzo anno e lontano dall’essere un giocatore da rotazione ma comunque il più giovane dopo Brown, e Bentil, il cui contratto è parzialmente garantito.