Quote by Parlare con le foche, stranezze da Ncaa

Siete ansiosi che inizi la stagione di Ncaa basketball? Bene, siete in buona compagnia. Compresi i tifosi di Kentucky

In attesa della prima palla a due vi serviamo un po’ del meglio e del peggio del mondo dei college. Rimanendo a Kentucky per esempio, il buon coach Calipari si è recentemente vantato delle sue scarpe, sulle quali c’è il nome dei 30 giocatori che sono passati da UK e finiti in Nba negli ultimi 6 anni. Queste sono le scarpe.

Le scarpe di coach Calipari

Le scarpe di coach Calipari

Se invece volete sapere qual è l’elenco dei 30 nomi cliccate qui

Non solo scarpe, invece, per Thad Matta. Lo staff di Ohio State voleva mostrare le nuove maglie dei Buckeyes sui social prima dell’inizio del media day, ma serviva qualcuno che le indossasse. Nessun giocatore in giro? No problem, il modello lo fa il coach.

 

Quando parliamo del fatto che la Ncaa è un posto bizzarro e particolare ci riferiamo al fatto che l’originalità non riguarda solo i giocatori. Un esempio lampante? Beh a Saint Louis stanno pensando di ridisegnare la mascotte, che attualmente è il Billiken. Perché? L’avevano rifatta da poco ma la nuova versione, che potete vedere qui sotto, aveva riscosso un sacco di critiche (pare sia inquietante per i bambini e cose così).

Saint Luis Billiken nascotte

Saint Louis Billiken mascotte

Fin qui, storie molto americane. Ma quello che è davvero degno di nota è che il presidente dell’università, Fred P. Pestello (non è una balla, se controllate su Wikipedia è davvero lui il preside dell’università) ha girato un video che… beh, per favore guardatelo perché è difficile da spiegare…

Chiudiamo con un regalo per chi oltre al basket ama anche il calcio (seriamente, perché?). Ecco qui i giocatori del Barcellona che si allenano a fare canestro con i piedi (qualcuno ci è pure riuscito!)