Quote by Preview – Arizona Wildcats n.3

31/10/2017

La squadra

La marcia d’avvicinamento alla nuova stagione non è stata esattamente delle più tranquille per Arizona, fra il coinvolgimento nell’inchiesta Fbi che ha portato all’arresto dell’assistant coach Emanuel “Book” Richardson (con ripercussioni sul recruiting che sembrano ineluttabili nell’immediato futuro) e la tegola dell’infortunio al piede occorso a Rawle Alkins, uno dei Wildcats più attesi quest’anno e che dovrebbe tornare in campo entro metà dicembre. Pur contando la perdita di giocatori come Lauri Markkanen, Kadeem Allen e Kobi Simmons, la squadra di coach Sean Miller è però una delle maggiori accreditate per recitare un ruolo da gran protagonista: nonostante le turbolenze recenti, gli ingredienti per una stagione storica sembrano esserci tutti. Di certo, i suoi tifosi sono stanchi di farsi venire l’acquolina in bocca per poi rimanere puntualmente delusi: il titolo di campione Ncaa (l’unico della sua storia) manca ormai dal lontano 1997 e anche l’ultima Final Four risale a un’epoca di video ancora in 4:3 e immagini un po’ sgranate (2001). La squadra di quest’anno non potrà contare su un lungo capace di aprire il campo come Markkanen, ma in compenso promette di spingere sull’acceleratore e di sbaragliare molti avversari con un tasso atletico debordante che si può riscontrare un po’ ovunque, anche grazie all’ingresso nel roster di giocatori di cui si parla relativamente poco, come i freshmen Emmanuel Akot e Ira Lee (entrambi ali che possono occupare gli spot 3 e 4) o anche il transfer Dylan Smith (guardia), leader della UNC Asheville campione della Big South due anni fa e che ora dovrà adattarsi per la prima volta a un ruolo di comprimario.

Il coach – Sean Miller

Sean Miller si appresta a vivere la sua nona stagione come head coach di Arizona e alcuni dei numeri accumulati in questi anni parlano di un allenatore di successo: 74.3% di vittorie nella Pac-12 (107-37), il 76.9% in totale (220-66), quattro volte campione di regular season e due nel torneo di conference (l’ultimo, proprio l’anno scorso). Per entrare finalmente nell’olimpo della Ncaa manca però ancora un risultato importante alla Big Dance, dove non è mai riuscito a spingersi oltre l’Elite Eight (raggiunta tre volte).

Il giocatore chiave – Allonzo Trier (SG, Jr.)

Il talento fra i Wildcats abbonda ma non ci sono dubbi che il giocatore dal quale non si possa prescindere sia Allonzo Trier, realizzatore solidissimo (17.2 punti di media l’anno scorso) e capace di colpire in molti modi grazie a un tiro affidabile e che appare in costante miglioramento (39.1% da tre con 4.8 tentativi a partita). Trier aveva considerato l’entrata al Draft ma, per fortuna di coach Miller, ha deciso di restare un altro anno a Tucson: leader designato, sarà lui l’uomo cui mettere il pallone in mano nei momenti più delicati.

I prospetti – DeAndre Ayton (PF/C, Fr.), Rawle Alkins (SG/SF, So.)

Seven-footer dalle braccia infinite, atletico, esplosivo, molto mobile e dalla mano morbida: solo un cataclisma (o qualcosa che ci assomigli molto) potrà fermare DeAndre Ayton dall’andare dritto al Draft nel 2018, possibilmente in Top 5. Il nativo delle Bahamas sarà una pedina fondamentale tanto in attacco quanto in difesa – in linea teorica può tirare giù rimbalzi e piazzare stoppate con grande facilità – e utilizzabile in chiavi diverse, sia come 5 che come 4 al fianco dell’altro gigante della squadra, Dusan Ristic.

DeAndre Ayton - Arizona

DeAndre Ayton

Il convalescente d’oro Rawle Alkins, una volta tornato a pieno regime, si dividerà la maggior parte dei minuti negli spot 2 e 3 con Trier e non mancherà di avere molto la palla in mano. Come e più di tanti suoi compagni, non difetta certo di atletismo e già l’anno scorso aveva messo insieme una statline di tutto rispetto (specialmente considerando l’abbondanza di talento nel roster): 10.9 punti, 4.9 rimbalzi, 2.1 assist e un buon 37% dall’arco. Giocatore dal lampante futuro NBA, la bontà della sua stagione ci dirà con maggiore certezza se sarà o meno da primo giro.

Possibile quintetto

PG – Parker Jackson-Cartwright (Sr.)
SG – Allonzo Trier (Jr.)
SF – Rawle Alkins (So.)
PF – DeAndre Ayton (Fr.)
C – Dusan Ristic (Sr.)

Star del passato

Gilbert Arenas, Mike Bibby, Aaron Gordon, Andre Iguodala, Steve Kerr

Video