Quote by Titolo a Virginia, mano calda per Hunt

27/02/2018

Chiusi i giochi nell’ACC, semmai fossero stati davvero aperti, con Virginia che si aggiudica l’ottava regular season della sua storia. I Cavaliers di coach Tony Bennett se la sono strameritata, senza dubbi. Il titolo poteva essere festeggiato già all’intervallo della gara di sabato sera contro Pittsburgh. Perché all’intervallo? Bé il parziale forse da record dice tutto

Continua la bella annata di NC State di coach Kevin Keatts che ha strappato il biglietto per il Torneo Ncaa grazie ad un doppio successo casalingo. I Wolfpack hanno trovato una nuova bocca da fuoco in Sam Hunt autore di un perfetto 4/4 da tre punti sia contro Boston College che contro Florida State. Sempre decisivo Allerik Freeman che viaggiando a 22.5 punti, 5 rimbalzi e 3 assist è stato votato ‘player of the week’. Restando in tema di triple, giornata da ricordare per Quentin Snider nella vittoria di Louisville in casa di Virginia Tech. Per il playmaker dei Cardinals prima gara in carriera con sette bombe realizzate tirando con il 50% dall’arco.

 

Nella settimana della revoca del titolo 2013, Louisville ha anche perso l’ennesimo big-match della stagione contro Duke. Nella partita del Cameron Indoor i Blue Devils sono stati trascinati da un Grayson Allen autore di 28 punti tirando con il 50% dal campo.

Non una buona week per Syracuse, ancora in the bubble per quanto riguarda la partecipazione alla March Madness le cui chance equivalgono ora al 28% circa. I ragazzi di coach Jim Boeheim hanno prima perso di misura in casa contro North Carolina trascinata da Theo Pinson che ha realizzato il suo career-high da 23 punti, poi hanno alzato bandiera bianca in casa di Duke che ha avuto vita facile solo nel finale. Ottima prestazione di Wendell Carter (ve ne abbiamo parlato qui) che grazie alla doppia-doppia da 16+10 (15a stagionale) è stato votato ‘rookie of the year’.

Chi invece deve pensare già all’anno prossimo è Boston College, che oltre alla sconfitta contro NC State ha gettato alle ortiche il successo contro Miami. Gli Eagles hanno dilapidato 14 punti di vantaggio a 5’51” dalla conclusione, e grande protagonista della rimonta per gli Hurricanes è stato Chris Lykes (ve ne abbiamo parlato qui) anche se il game-winner lo ha segnato Lonnie Walker.