Quote by Troy Brown, PG in un corpo da ala

19/06/2018

Fisico da small forward e una visione di gioco da point guard. Troy Brown Jr doveva essere il volto della Oregon post Final Four e dalle parti di Eugene ci si aspettava che portasse la squadra per l’ennesima volta al Torneo Ncaa nell’era di coach Altman. Invece ha vissuto una stagione di alti e bassi, dove a sprazzi ha messo in mostra tutto il potenziale a disposizione, ma senza riuscire a guidare una squadra come un leader dovrebbe fare. 11.3 punti, 6.2 rimbalzi e 3.2 assist non sono numeri entusiasmanti, ma mettono in mostra la sua versatilità. Il talento non si discute: Brown è prospetto da boom or bust, e molto dipenderà dal contesto in cui arriverà.

 

Queste le caratteristiche, i punti di forza, i punti deboli e gli intangibles del prodotto di Oregon.

 

Questi gli altri scout già pubblicati

Marvin Bagley, la faccia sbagliata del tweener

Trae Young, nel nome di Steph

DeAndre Ayton, il centro del nuovo millennio

Miles Bridges, il panzer volante

Wendell Carter, il big in ombra

Robert Williams, chi ci crede?

Collin Sexton, un toro da scegliere

Jaren Jackson Jr, la grande scommessa

La rarità di Mo Bamba

Mikal Bridges, il prototipo di 3&D

Kevin Knox, il tiratore riluttante

Shai Gilgeous-Alexander, leader inatteso

 

TAG: