Quote by I 10 giocatori Nba più forti di sempre

01/12/2019

L’Nba oggi gode di una popolarità globale. Nessun altro campionato professionistico di basket può vantare un seguito così ampio. Merito soprattutto delle stelle che nel corso degli anni hanno dato spettacolo e merito del livello di gioco raggiunto. Ma quali sono stati i migliori 10 giocatori Nba di tutti i tempi?

10 Julius Erving

Forse a qualcuno il nome dirà poco, ma dicendo Doctor J tutto diventa più chiaro. Bandiera dei Philadelphia 76ers, dopo essere passato dai Virginia Squires e da New York (sponda Nets), approda nella città dell’amore fraterno. Giocatore di grande eleganza, imprevedibile e dotato di una straordinaria potenza, fu il precursore dei moderni fenomeni-atleti. Le sue schiacciate hanno ispirato una generazione, tanto che Michael Jordan ammise che senza “Doctor J non ci sarebbe stato MJ”.

9 Shaquille O’Neal

Shaq nei 19 anni di carriera Nba ha mostrato al mondo il suo talento. Il centro di 2,16m negli anni ai Lakers ha formato con Kobe Bryant una delle coppie più forti della storia. Insieme hanno conquistato 3 titoli consecutivi (2000, 2001, 2002), stagioni in cui il centro è stato MVP delle Finals. Ceduto ai Miami Heat nel 2004 ha impiegato solo 2 stagioni per portare alla vittoria la franchigia della Florida, insieme ad un giovanissimo Wade.

8 Bill Russell

Ha vinto 11 titoli Nba, di cui 8 consecutivi, con i mitici Boston Celtics di fine anni ’50 e anni ’60. Nessuno mai si è avvicinato al record di Bill Russell. Basterebbe questo per giustificare la sua presenza tra i migliori giocatori Nba. Ma il centro ha dato molto di più al gioco del basket e alla lega più famosa del mondo. Soprattutto ha mostrato come e quanto La fase difensiva del gioco potesse essere determinante. Anche per questo è considerato il miglior centro difensivo di sempre.

7 Wilt Chamberlain

Se Bill Russell in quegli anni è stato il centro difensivo per eccellenza, Wilt Chamberlain è stato una perfetta macchina da guerra offensiva. Le sfide tra i due sono ormai leggendarie, spesso disputate nelle finali per il titolo e spesso vinte da Russell. Riuscì a conquistare solo 2 titoli, uno con i 76ers e uno con i Lakers. Ma sono i 100 punti realizzati nel marzo 1962 contro i Knicks ad averlo reso immortale, un record che nessuno ha mai avvicinato (Kobe Bryant è arrivato a 81 punti).

6 Larry Bird

Simbolo dei Boston Celtics degli anni ’80, Larry Bird è stato una grandissima ala. Grandissimo tiratore, soprattutto da 3 e di tiri liberi, in carriera ha conquistato 3 volte il titolo Nba, è in altrettante occasioni è stato MVP della lega e in due occasioni è stato anche miglior giocatore delle finali. Ha fatto parte del Dream Team che ha vinto le Olimpiadi del 1992, probabilmente la miglior squadra mai scesa su un campo da basket.

5 Magic Johnson

Gli anni ’80 sono stati segnati dalla rivalità tra i Lakers di Magic Johnson e i Celtics di Larry Bird. I gialloviola sotto la guida del loro play di 2,06 metri – per la prima volta un giocatore così alto giocava in quel ruolo – hanno conquistato per 5 volte il titolo finale. Nonostante l’altezza, Magic aveva una visione di gioco e una rapidità rara, cosa che lo ha reso il migliore di sempre per assist/partita con 11,2 passaggi decisivi a gara. La sua carriera è stata penalizzata dal virus Hiv contratto dal giocatore, ma nonostante ciò fu uno dei leader di quel primo meraviglioso Dream Team che a Barcellona 1992 sbaragliò gli avversari.

4 Kobe Bryant

La fame di vittoria di Kobe Bryant è stata unica. Una guardia di 1,96 cresciuto cestisticamente in Italia dove ha imparato i fondamentali. Ha saputo unire la tecnica europea alla fisicità americana, per questo è stato un giocatore quasi unico. La maglia gialloviola dei Lakers è stata una seconda pelle per il Black Mamba che ha realizzato 33.643 punti in Nba vincendo 5 titoli. A questi si aggiungono le 2 medaglie d’oro olimpiche vinte nel 2008 e nel 2012.

3 Kareem Abdul-Jabbar

E’ il giocatore che ha realizzato più punti nella storia dell’Nba 38.387, ha vinto 6 titoli (uno con i Bucks e 5 con i Lakers) ed è stato per ben 6 volte MVP. Numeri che fanno solo immaginare la grandezza. La descrizione data di lui da Bob Cousy (altra star del basket Usa) forse riesce a far comprendere meglio cosa è stato: “Kareem da solo riesce a combinare molto bene le capacità nelle quali eccellevano Bill Russell e Wilt Chamberlain”. Molti difensori ancora cercano di capire come difendere il suo sky hook.

2 Lebron James

Il Prescelto. E’ arrivato in Nba con questo peso, e da grandissimo giocatore Lebron ha rincarato la dose scegliendo la maglia numero 23, il numero di Michael Jordan. Se l’Nba è la lega più seguita al mondo, una fetta del merito è suo. Dominante in ogni fase di gioco è in grado di giocare in tutte le posizioni del campo, eccellendo naturalmente. Ha vinto 3 titoli, ma ancora la sua carriera non è finita e la statistica è pronta ad aggiornarsi. Così come si aggiornano costantemente il numero di punti realizzati, che lo vede già tra i primi 4.

1 Michael Jordan

Se Lebron James è il “Prescelto”, Michael Jordan è il basket. E’ stato il giocatore che ha reso l’Nba un fenomeno globale, conquistando appassionati anche tra coloro che non erano grandi amanti del basket. Sul sito Nba nella sua biografia appare la dicitura: ” Per acclamazione, Michael Jordan è il più grande giocatore di tutti i tempi”. Tutto quello che si potrebbe aggiungere è superfluo, è stato semplicemente il migliore.