Home 9 Scheda Torneo 9 Le facce cattive di New Mexico State

Le facce cattive di New Mexico State

Autore: Riccardo De Angelis
Data: 18 Mar, 2018

La stagione

L’avvicendarsi di tre allenatori in tre anni non ha destabilizzato una squadra che puntualmente finisce per dominare la WAC. Campione sia di regular season che del torneo di conference, New Mexico State presenta un curriculum davvero invidiabile: record 28-5 con tanto di vittorie contro due partecipanti a questa March Madness (Miami e Davidson). L’attacco degli Aggies non è esattamente di quelli che fanno sognare a occhi aperti e, infatti, la squadra di coach Chris Jans ripone tutte le proprie risorse in una difesa aggressiva e spietata, una delle migliori in circolazione: sono davvero pochi, i punti concessi (94.8 di AdjDE, ovvero il 14° assoluto), specialmente dalle zone perimetrali (appena il 30.8% concesso dalla linea da tre). Pur avendo partecipato spesso nelle ultime stagioni, non vince una partita al Torneo dal 1993: che sia questo, l’anno buono?

Il giocatore chiave

Player of the Year della WAC, Zach Lofton è un giocatore d’importanza inestimabile, essendo l’unico in possesso di capacità realizzative e di tiratore affidabili. Una storia personale complicata, quella di questo grad transfer che compirà 26 anni a novembre: quattro college diversi (a Minnesota, dove venne cacciato via, non giocò nemmeno una gara) e tanto tempo lontano dal parquet prima di trovare continuità durante le ultime due stagioni. Ora però è il go-to-guy (19.8 punti a partita) in un contesto vincente dove può sfoggiare tutta la propria bravura: la sua capacità di creare da situazioni d’isolamento (attaccando il ferro o anche col jumper) ha spesso tolto le castagne dal fuoco per i suoi.

I prospetti

Unico elemento oltre a Lofton in doppia cifra realizzativa di media (11.0 punti), il senior Jemerrio Jones è un giocatore atipico nel senso più ampio del termine: è alto 1.95 metri ma ha l’impatto a rimbalzo d’un lungo (13.2 carambole a partita) grazie a esplosività, istinti e cattiveria agonistica di prim’ordine. La totale assenza di perimetralità, però, ne mina fortemente i margini di crescita in prospettiva professionistica.

Video

Articoli correlati

Leonardo Bettiol, da Treviso al Texas con Abilene Christian
Leonardo Bettiol Abilene Christian

Ha ricevuto la chiamata NCAA in un anno duro per i classe 2021. Intervista con Leonardo Bettiol, ultima recluta di Leggi tutto

MM 2021 | #15 Grand Canyon Antelopes
Alessandro Lever Grand Canyon GCU Cal Baptist

Al quarto tentativo, finalmente c'è l'ha fatta: Grand Canyon è al Torneo e il nostro Alessandro Lever se la vedrà Leggi tutto

GCU: via Majerle, voci su Pitino, cosa fa Lever
Alessandro Lever Dan Majerle GCU

Grand Canyon volta pagina e il toto allenatori è pronto a partire. Cosa farà Alessandro Lever col suo ultimo anno Leggi tutto

Alessandro Lever fra una svolta e l’altra
Alessandro Lever GCU Fordham Paradise Jam

In attacco appare trasformato, ma per Alessandro Lever c'è un capitolo difesa ancora aperto. E intanto GCU ha sempre più Leggi tutto

Mattia Da Campo, panchina addio

Hayford non lo faceva giocare e poi ha finito per non toglierlo mai: Da Campo è ormai una colonna di Leggi tutto