Quote by #1 Show e talento, nessuno come Duke

18/03/2019

La squadra

Forse non è stata la stagione perfetta che il campus di Durham si aspettava, sempre che a qualcuno nello staff dei Blue Devils interessasse davvero chiudere la regular season con lo zero nella casella sconfitte. Dopo aver massacrato Kentucky all’esordio e perso solo con Gonzaga, nell’Acc non tutto ha funzionato alla perfezione, vedasi la sconfitta interna con Syracuse, e poi l’infortunio di Zion Williamson ha tolto qualche certezza alla squadra che è evidentemente un’altra cosa senza di lui. Il carro armato che vola ha confermato tutto il bene che si poteva pensare su di lui: devastante, divertente e anche tecnico quanto basta per essere il prospetto più originale passato da anni nel college basket. Assieme a lui, ha fatto vedere tutto il suo talento RJ Barrett, utilizzato molto spesso come point guard, cioè il suo ruolo in Nba, mentre qualche dubbio l’ha fatto venire Cam Reddish, sicuramente il più incostante (e forte) delle 3 stelle di Duke. A un centro dall’essere una squadra devastante, panchina corta e poca esperienza sono gli altri due problemi di un gruppo che ama giocare su ritmi forsennati e senza troppi schemi e pause. Proprio la troppa fiducia nel proprio talento e affidarsi eccessivamente agli 1 vs 5 potrebbero costare caro a una squadra che è senz’altro tra le favorite per la vittoria finale. Salute di Zion Williamson permettendo

Giocatori chiave

Le stelle sono chiaramente RJ Barrett e Zion Williamson, ma il giocatore chiave dei Blue Devils è sembrato un altro freshman, Tre Jones. Il playmaker, fratello d’arte, è quello che più di chiunque altro porta equilibrio tra attacco e difesa. E poi con la sua visione di gioco è quello che innesca i compagni, dando all’attacco di Duke un minimo di organizzazione.

BasketballNcaa - Duke - Tre Jones

Tre Jones, il segreto dei Blue Devils

Prospetti

Barrett e Williamson puntano dritto alle prime due chiamate del prossimo draft Nba, Cam Reddish li seguirà da vicino. E anche Jones potrebbe alla fine trovare estimatori tra fine primo e inizio secondo giro.

Pronostico

Indubbiamente l’obiettivo è vincere il titolo, a maggior ragione dopo aver perso quello di conference. Detto ciò, qualsiasi risultato che non veda la squadra approdare quantomeno alle Final Four remderebbe questa stagione fallimentare per Coach K.

Video