Home 9 Non categorizzato 9 MM 2021 | #2 Alabama Crimson Tide

MM 2021 | #2 Alabama Crimson Tide

BasketballNcaa - Alabama Crimson Tide
Autore: Paolo Mutarelli
Data: 15 Mar, 2021

Sono bastati due anni a Nate Oats per imporsi ad Alabama e renderla una delle migliori squadre di tutta la Division I. Erano diciannove anni che a Tuscaloosa non si vinceva il titolo della Sec (e 30 che non si vinceva il torneo) e i Crimson Tide l’hanno dominata con il piglio e l’autorevolezza della grande squadra (15-3 nel 2021, dopo una partenza lenta, 5-4), e ora puntano forte alla Final Four.

Sono riconosciuti in tutta la nazione per il loro attacco estremo (primi tra le Power 6 per % di triple prese nella loro distribuzione di tiro), ma è la difesa la vera chiave del successo. Terzi in Division I per Adj. Def. grazie ad una difesa che si muove come fosse un muscolo: nega triple, chiude le linee di penetrazione e forza palle perse per volare in transizione (8° Adj. Tempo della D-I). Questo permette ad Alabama di vincere anche quando arrivano giornate storte al tiro. 

I loro numeri offensivi non sono pazzeschi (nella media per eFG% e percentuali da due, leggermente sopra per percentuali da tre), questo perché puntano più sulla quantità delle triple che sulla loro qualità (9-1 quando tirano più triple che in area). Non significa che l’attacco di Alabama non abbia grandi picchi di individualità. Lunghi capaci di giocare il pick and roll in entrambi i modi, tiratori capaci di usare la minaccia del loro tiro per attaccare i close-out e generare altri vantaggi e, soprattutto, una panchina capace di trovare nuova linfa nei momenti di difficoltà tutto questo alla velocità di una macchina di Formula 1.

Nonostante gli applausi meritati, la squadra è tutt’altro che perfetta: 1-3 contro squadre del ranking, soffre tantissimo sotto canestro (concede il 28.8% di OffReb, tantissimo) e quando si mette a raddoppiare il lungo di turno, spesso corrono a vuoto. Potenziale da Final Four, ma serve giocare al massimo.

Alabama bench

Quintetto

G – Josh Primo
PTS 8.1 REB 3.4 AST 0.9
G – Jaden Shackelford
PTS 14.4 REB 4.0 AST 2.0
G – John Petty
PTS 12.8 REB 5.1 AST 2.0
F – Herbert Jones
PTS 10.9 REB 6.1 45% 3FG
C – Jordan Bruner
PTS 7.0 REB 4.7 BLK 1.1

Giocatori chiave

  • JOHN PETTY – Sr. – SG – 196 cm, 83 kg

Non solo un tiratore. Per quanto mortifero (38.6% su 6.4 conclusioni di media), il senior di Alabama è diventato un giocatore a tutto tondo, capace di sorprendere le difese con tagli e creare anche per i compagni. Le responsabilità maggiormente distribuite in attacco gli hanno permesso di concentrarsi sulla difesa, dove è molto migliorato. Uno dei migliori tiratori della nazione.

  • HERBERT JONES – Sr. – PF – 203 cm, 95 kg

Una volta diventato il playmaker principale della squadra, Alabama è diventata una squadra pericolosissima. Una stagione da All-American per il leader dei Crimson Tide: un mismatch offensivo contro chiunque. Più lungo degli esterni, più veloce dei lunghi con una spruzzata di visione di gioco e un tiro da tre quasi infallibile (45.5%).

Articoli correlati

Kentucky sogna le Twin Towers con Cockburn
Kofi Cockburn - Illinois

Nuova puntata di March Madness: Kentucky sogna Cockburn e Carr, euforia azzurra per Tokyo, i ritorni di Agbaji e Dickinson

UCLA: l’assalto al titolo passa da Juzang
BasketballNcaa - UCLA Bruins

Nuova puntata di March Madness: passano da Juzang le speranze di titolo di UCLA, mentre Alabama e Purdue sono tra Leggi tutto

Kentucky cambia volto, transfer e tiro da tre
BasketballNcaa-Kentucky

Nuova puntata di March Madness: Kentucky cambia strategia e punta sui transfer, Remy Martin entra nel Portal per spostare gli Leggi tutto

MM 2021 | #8 LSU Tigers
LSU Cameron Thomas

Cameron Thomas guida il quinto attacco della nazione e LSU fa affidamento sulle sue straordinarie capacità offensive.

MM 2021 | #9 Missouri Tigers
BasketballNcaa - Xavier PInson

Con il passare dei mesi, Missouri si è sgonfiata ed è diventata mediocre. La March Madness è l'ultima occasione per Leggi tutto