Quote by Il meglio e il peggio delle midnight madness

La prima settimana di college basket ha regalato non solo giocate avvincenti e i primi big match (ve ne abbiamo parlato qui) ma anche momenti esilaranti e divertenti con le midnight madness a farla da padrone. Diamo un’occhiata al meglio e il peggio di questa prima week.

Gottfried Balboa

Le midnight madness son terreno fertile per vedere quanto sia “pazzo” il mondo del college basket, non solo durante la march madness. I protagonisti non sono solo i giocatori, ma anche i coach. Di solito siamo abituati ai buffi travestimenti di Tom Izzo, ma quest’anno coach Mark Gottfried ha deciso di rubargli la scena con una comparsata alla Rocky Balboa.

[gifanimata]i7qwYriNr2GAw[/gifanimata]

Il Cameron Indoor Stadium ai piedi di una bottiglietta…

Di solito a mandare in estasi i Cameron Crazies sono le giocate delle loro star, questa volta invece ci ha pensato Chase Jeter con una semplice bottiglietta d’acqua a scatenare il delirio tra i tifosi dei Blue Devils

…l’Allen Fieldhouse a quelli di un tifoso

I tifosi di Kansas, invece, compresi i giocatori dei Jayhawks, sono impazziti per questo…

Il college basket si ferma

Si chiama Mannequin Challenge, e dopo l’Harlem Shake e l’Ice Cube Challenge, è l’ultima moda social che sta spopolando negli States. In cosa consiste? Semplice, nel farsi riprendere assolutamente immobili in pose bizzarre, come se si fosse fermato all’improvviso il tempo. È subito diventato di tendenza tra star del calibro di Paul McCartney o Beyoncé fino ad arrivare al mondo dello sport a stelle e strisce (vi invitiamo a vedere il video fatto dai Cleveland Cavaliers alla Casa Bianca). Tra i video migliori, vi segnaliamo quello dei ragazzi di Wisconsin

 

… e quello dei tifosi di Kentucky alla Rupp Arena.

 

Ballare per dimenticare

“Bevi per dimenticare” è il solito consiglio che si sente per superare una gran delusione. Viste, però, le pene severe che negli States vengono inflitte ai giovani che esagerano con l’alcool, i Tar Heels hanno preferito cercare di superare il ricordo della Final Four persa lo scorso aprile ballando…lasciamo giudicare a voi il risultato.

 

Dunk over the coach

Potrebbe essere il nome del nuovo gioco in voga durante queste midnight madness, le vittime?

Sean Miller di Arizona

 

…e Tom Crean di Indiana

 

Ad Harvard invece hanno alzato il livello e l’hype per il dunk contest. Come? Provando a schiacciare su tre compagni di squadra con indosso la maglia del Principe di Bel-Air. Ecco a voi il risultato: