Quote by #11 Temple sulle ali dell’entusiasmo

18/03/2019

La Squadra

Nella tredicesima stagione per Fran Dunphy alla guida di Temple University, l’ultima secondo alcuni report di NBC Philadelphia, non sono mancate le soddisfazioni. Il terzo posto nella AAC è il miglior risultato per gli Owls degli ultimi tre anni. La delusione dell’uscita al primo turno del NIT Tournament contro Penn State lo scorso anno è servita come motivazione. Vittorie importanti come quelle contro Davidson, Missouri, Houston e UCF sono il biglietto da visita con la quale Temple, nel caso in cui non vincesse il torneo di conference, si presenterebbe alla Selection Sunday. Non sono poche le sconfitte, ben 8, di cui soltanto 2 consecutive. La costanza di risultati c’è stata per gli Owls durante tutta la stagione e la squadra di Dunphy si presenta come una mina vagante vera e propria.

Giocatori Chiave

Shizz Alston Jr. è il giocatore principale di questa squadra esperta (nessun freshman nel quintetto titolare). La sua produzione in questa stagione è aumentata tanto: se tra il secondo e il terzo anno non era riuscito a trovare la propria dimensione, quest’anno il senior sta producendo 19.7 punti e 5.1 assist di media, prendendo in mano la squadra. Quinton Rose, a completare uno dei reparti guardie migliori della conference, va oltre i 16 punti di media, nonostante le percentuali bassissime al tiro. Con l’esperienza di Alston Jr. Temple potrebbe avere un leader veramente di peso nella postseason.

Prospetti

Shizz Alston Jr. (1.93 x 80 kg) è il giocatore più interessante per il passaggio al professionismo. Nonostante si tratti di un senior senza troppo potenziale inespresso, ha diverse carte da giocarsi tra i pro in Europa. Alston è un tiratore pazzesco (oltre il 90% ai liberi). Il 35% da tre punti è deflazionato dalla difficoltà dei tiri che è costretto a prendersi. Capacità di playmaking e doti difensive nella media potrebbero essere gli ingredienti necessari per fare colpo su qualche scout europeo.

Pronostico

Temple dovrà compiere un’impresa per superare il primo o il secondo turno. Nonostante sia una squadra esperta e con giocatori versatili le lacune di talento non potranno impedire a squadre ben più profonde e preparate di eliminarla. I presupposti per giocarsi le proprie chances al meglio ci sono tutti, la squadra è motivata dopo un’ottima regular season.