Quote by Texas, Smart e Roach per superare il primo turno

07/03/2019

La squadra

La stagione dei Longhorns è costellata di alti e bassi, una montagna russa continua tra vittorie esaltanti contro top team come North Carolina (92-89), Kansas State (67-47) o Kansas (80-78) e tonfi clamorosi come quelli contro Georgia o Radford. Shaka Smart è alla sua quarta stagione sulla panchina di Texas, ma ancora non ha trovato una chiave per costruire una squadra capace di essere costante. E, paradossalmente, un coach noto soprattutto per il suo asfissiante sistema difensivo, in realtà ha costruito una squadra basata su un ottimo attacco, il 19/o del paese per punti ogni cento possessi. La sospensione di Kerwin Roach ha pesato nel finale di regular season, ma ora è tornato a guidare la squadra.

Giocatori chiave

I Longhorns si affidano quasi completamente ai loro senior: Kerwin Roach e Dylan Osetkowski. Il primo è il top scorer della squadra con 15 punti di media seguito dal lungo che invece primeggia nei rimbalzi, 7.6 a partita. La guardia è rimasta ferma un mese a causa di una sospensione inflitta dallo staff per aver violato il codice di comportamento, ma prima di questo problema è stato il perno dell’attacco di Texas. Oltre ai punti, Roach è anche il giocatore che guadagna più tiri liberi della squadra e sta vivendo la sua miglior stagione anche per quanto riguarda i rimbalzi presi, mentre Osetkowski è un lungo vecchio stampo, non troppo a suo agio a uscire sul perimetro ma molto efficace dentro l’area.

Kerwin Roach – Texas

Prospetti

Sono principalmente due i possibili giocatori da NBA nel roster di Texas. Di Kerwin Roach abbiamo già detto, il suo comportamento potrebbe portarlo all’esclusione dal Draft ma è probabile che qualche squadra con una scelta profonda al secondo turno ci punti. Chi invece ha scalato le gerarchie degli osservatori NBA è il centro Jaxson Hayes. Il freshman doveva essere il backup di di Jericho Sims e quando si è promesso a Texas era il giocatore numero 229 della nazione. Ora si è preso il posto in quintetto ed è un possibile primo giro, un exploit con pochi precedenti.

Pronostico

Andare oltre al primo round sarebbe già un successo per Texas visto che nelle ultime due partecipazioni il viaggio nella Big Dance si è fermato al primo ostacolo e anche quest’anno il rischio è grosso. L’approdo al secondo round deve essere l’obiettivo primario, tutto quello che arriverà in più sarà da prendere come un regalo.