Quote by Virginia Cavaliers #5

14/03/2017

Record 22-10

Per mesi hanno tenuto gli avversari sotto i 50 punti concessi, nonostante abbiano perso subito Austin Nichols, cioè il transfer che andava a coprire tutte le partenze nel settore lunghi. La difesa è rimasta la prima della nazione ma febbraio è stato un mese orribile con 5 sconfitte, di cui 4 di fila, in 9 partite giocate. Se London Perrantes non segna, l’attacco non produce nulla e non basta ragionare fino all’ultimo (i Cavaliers sono ultimi con 21.1 secondi per possesso) per trovare un buon tiro. Qualche segnale positivo è arrivato dai freshman Ty Jerome, Mamadi Diakite e soprattutto da Kyle Guy, promosso in quintetto nel finale di stagione ma per fare strada al torneo devono svegliarsi soprattutto i giocatori più esperti, da Marial Shayok a Isaiah Wilkins. Perché tenere gli avversari sotto i 60 punti non basta se qualcun altro oltre a Perrantes non fa canestro e infatti è uscita in fretta nel torneo dell’ACC battuta da Miami.

I giocatori da seguire

Da London Perrantes passano tutte le fortune di Virginia ma siccome non stiamo parlando di uno scorer naturale, da solo le partite non le vincerà mai e poi mai. Playmaker ragionatore che detta il ritmo lentissimo dei Cavaliers, è il senior leader di una squadra con poco talento offensivo e nessun giocatore dal grande futuro.

Pronostico

Potevano partire con un seed molto più alto, invece le sconfitte in serie li costringono a tutt’altro tabellone. Molto difficile che riescano a raggiungere le Elite 8 come l’anno scorso, le delusioni potrebbero arrivare ben prima.

Video

Quote by Virginia Cavaliers #5

11/03/2017

Record 22-10

For months, the Cavaliers allowed their opponents less than 50 points despite losing transfer Austin Nichols to an injury. Nichols was supposed to replace most of the pieces the team lost in the frontcourt. The team’s defense is the best in the nation but they went through an awful stretch in February, losing 5 of 9 games, including 4 consecutive losses. London Perrantes is the starting PG and the only one who can score or create for others. If he has an off night, their offense becomes stagnant and even squeezing seconds out of the shot clock (the Cavaliers are last in seconds per possession at 21.1) does not produce points. A few positives came from freshmen Ty Jerome, Mamadi Diakite and, most of all, Kyle Guy, who won a starting spot towards the end of the season. However, the Cavaliers will need help from their more experienced players, like Marial Shayok and Isaiah Wilkins, to survive in the tournament. Opponents might score less than 60 points, but the Cavaliers still have to score more. And if Perrantes is not scoring, nobody is.

Key Players

Virginia will go as far as London Perrantes will carry them. And when the fortune of a team are tied to a pass-first, non-scoring point-guard, there is little room for optimism. He is the senior leader of a team with a shaky offense and no major talent to rely on in the future.

Prediction

That February slump will cost the Cavaliers a better seed. It will be hard for this team to reach the Elite Eight like they did last year.

Video