Quote by I Clippers battono i Lakers

23/10/2019

Leonard batte LeBron. Finisce 112 a 102 la prima sfida stagionale tra Clippers e Lakers. Una partita controllata dai ragazzi di Rivers già dal secondo quarto, chiuso con 40 punti realizzati. Buon esordio di Davis in gialloviola, mentre LeBron non ha passato una delle sue serate migliori. Dall’altra parte, un Leonard a tratti immarcabile.

Il primo quarto è di marca Lakers; la squadra gioca in modo “lebroniano”, con James a controllare i tempi in attacco. Con una variante: palla spesso in mano a Davis all’inizio dell’azione con il lungo lasciato in uno contro uno con il diretto avversario. Nove punti al primo stop per l’ex Pelicans.

Il secondo quarto si apre con la sfida tra i due leader. LeBron, presto in campo, mette due tre canestri consecutivi per tenere i Lakers a contatto. Leonard risponde colpo su colpo: per l’Mvp delle Finale 17 punti nei primi 18 minuti con la maglia dei Clippers e 7/9 dal campo. Grande contributo, al solito, della panchina di Doc Rivers, con Williams sempre magico.

I Clippers arrivano anche a più 14 nel terzo quarto. Poi, con LeBron in panchina, super parziale di 15 a zero guidato da Danny Green, che mette 18 punti solo nel terzo parziale. Pessimo impatto per Howard in gialloviola, mentre dall’altra parte Harrel offre il solito contributo. Così come Beverley, importante in difesa anche contro Davis. Squadre in parità a 12 minuti dalla fine.

Nel quarto quarto i Lakers pagano lo sforzo della rimonta e non riescono a reggere l’urto dei Clippers. Harrel e Williams dominano in attacco, mentre LeBron e Davis non riescono a trovare la via del canestro con molte palle perse e una serie di scelte sbagliate. Netta vittoria per Leonard e compagni, molto importante visita anche l’assenza di George (per i Lakers mancava Kuzma).

Nell’altra partita della notte vittoria in overtime per Toronto sui Pelicans. I campioni Nba sono guidati dal Carrer high di Fred VanVleet, autore di 34 punti così come Siakam. Buona partita per New Orleans nonostante l’assenza di Zion. E ottimo esordio per Nicolò Melli, che uscendo dalla panchina realizza 14 punti.