Quote by #6 Iowa State, la pazzia al torneo

18/03/2019

La squadra

Atletici, profondi e bellissimi in attacco quando vincono. Deconcentrati, disinteressati e porosi in difesa quando perdono. Iowa State ha ballato per tutta la stagione su questo confine, tra la bellezza travolgente di un attacco fluido, veloce e pieno di risorse e il disastro di una difesa che, quando non scende in campo con il giusto piglio, prende punti da tutte le parti. Il record finale, 20-11 e 9-9 in conference, dei Cyclones non racchiude appieno le potenzialità di una squadra che fino a un mese fa, era la n.17 nel ranking (miglior piazzamento stagionale) e vicina alla vetta di una complicatissima Big 12. e’ però poi arrivato il periodo di appannamento che ha portato a sei sconfitte, compromettendo in negativo la valutazione della stagione. Coach Steve Prohm è riuscito a trovare un giusto bilanciamento in quintetto tra gente di esperienza, come Nick Weiler-Babb e Marial Shayok, e freshmen rampanti come Talen Horton Tucker e Tyrese Haliburton, mentre escono dalla panchina due leader della scorsa stagione Lindell Wigginton e Cameron Lard. 

Lindell Wigginton

Il giocatore chiave

Il secondo miglior freshman dello stato dell’Illinois dopo Ayo Dosunmu. Talen Horton Tucker è una palla di cannone sparata a canestro. Una guardia dalle dimensioni di un blocco di cemento (193 cm per 108 chili) che ha un gran controllo del proprio corpo. La striscia negativa della squadra è stata causata anche dal suo slump al tiro da tre (16% in questo periodo, 30% in stagione). Tiratore da striscia, meglio se assistito che dal palleggio. Se il suo tiro entra, l’attacco di Iowa State è inarrestabile.

I prospetti

Per il fisico e la difesa, Horton Tucker potrebbe essere allettante per l’Nba. I difetti di meccanica al tiro e di continuità si possono facilmente sistemare. Marial Shayok è un difensore grosso e fisico, sa tirare e anche dal palleggio ha dimostrato di saperci fare. Lindell Wigginton è un play moderno che fa della capacità di spezzare le difesa con il suo atletismo il suo punto di forza. Ha anche un buon tiro da tre (38% in stagione su cinque tentativi a partita). 

Pronostico finale

Fino a un mese fa, avremmo detto che Iowa State poteva essere una darkhorse per le Final Four, ora potrebbero anche uscire al primo turno. Ci manteniamo sulla via di mezzo delle Sweet Sixteen. 

Video