Home 9 Non categorizzato 9 MM 2022 | #6 Colorado State Rams

MM 2022 | #6 Colorado State Rams

Colorado State
Autore: Manuel Follis
Data: 15 Mar, 2021

La squadra

Ha iniziato la stagione alla grande, poi complice una Mountain West Conference davvero migliorata ha trovato pane per i suoi denti. Alla fine è arrivata solo seconda in stagione regolare ed è stata eliminata in semifinale al torneo da San Diego State, ma in pre-conference ha rifilato 14 punti a Creighton e quasi 20 a Saint Mary’s oltre a vincere contro Mississippi State. Insomma, la presenza alla March Madness con un seed in singola cifra fa capire bene che squadra sia.

La vocazione del team è dichiaratamente offensiva con la maggior parte dei possessi e dei tiri della squadra che vengono gestiti da David Roddy e Isaiah Stevens, entrambi giocatori al terzo anno. La squadra gioca praticamente a memoria ed in top 20 in tutta la Ncaa per percentuale da 2 (11°) e precisione dalla lunetta (19°) ma tira anche abbastanza bene dall’arco (35.7% di squadra).

Il risultato è un attacco che predilige i ritmi lenti, molto ben bilanciato e difficile da arginare, soprattutto quando si accende Roddy. Sotto canestro si alternano il junior Dischion Thomas e il sophomore James Moors, che è il miglior corpo d’area del roster, ma non è raro vedere il quintetto super small con 4 piccoli e Roddy (che è 197 cm) da numero 5. In questi casi la cinquina speciale è completata oltre che dal citato Stevens dal principale senior in squadra ossia Kendle Moore. Accanto a questo terzetto ruotano poi Chandler Jacobs, John Tonje e Isaiah Rivera.

Chiaro che giocando così spesso “piccola” i rimbalzi siano un problema per i Rams, che è sostanzialmente inesistente a rimbalzo offensivo, mentre fa un lavoro migliore quando si tratta di proteggere i suoi tabelloni. Altro tallone d’achille è la difesa del perimetro, che spesso viene lasciato sguarnito per proteggere l’area. E così le squadre particolarmente precise dall’arco finiscono per fare molto male a Colorado State.

Giocatori chiave

David Roddy – Jr. – G/SF/PF – 197 cm 114 kg
Non è un errore, volendo descrivere il ruolo di Roddy si passa agilmente dal piccolo al lungo, dalla guardia (anche se spesso nei finali gestisce tutto lui palla in mano) all’ala grande, anche se spesso come detto finisce per giocare centro. Sfiora i 20 punti a partita di media con 7.6 rimbalzi, 2.8 assist, 1.2 rubate e 1.1 stoppate. E’ molto vicino all’essere il giocatore più versatile e completo della Ncaa attuale ed è un motorino instancabile. Chi è stato il migliore contro Creighton, Saint Mary’s o Mississippi State? Roddy of course. Se è in palla lui, i Rams possono sgambettare davvero chiunque.

Articoli correlati

MM 2022 | #1 Arizona Wildcats

Truppa compatta e velocissima che attacca come (quasi) nessun'altra: l'Arizona di Tommy Lloyd è il nuovo che avanza verso le Leggi tutto

MM 2022 | #2 Villanova Wildcats

Il titolo di regular season nella Big East è andato a Providence, con un misto di merito e di fortuna: Leggi tutto

MM 2022 | #3 Tennessee Volunteers
tennessee

Tennessee arriva da una delle migliori stagioni degli ultimi decenni; dopo il trionfo nella SEC, i Volunteers possono davvero dare Leggi tutto

MM 2022 | #4 Illinois Fighting Illini
Illinois

Dopo la delusione dell'anno scorso, gli Illini tornano a ballare con tanta voglia di riscatto guidati da Kofi Cockburn.

MM 2022 | #5 Houston Cougars
Houston 2022

Gli infortuni non l'hanno fermata. Houston resta la squadra più temibile a rimbalzo e una possibile candidata alla Final Four