Quote by Top 25 – N. 5 – Louisville

28/10/2019

La squadra

Le grandi attese e il reparto play-guardie di Louisville. Sono queste le due grandi preoccupazioni e le due grandi incertezze della squadra, che per il resto ha tutto per potersi qualificare alla Final Four. Le aspettative saranno un problema perché i Cardinals hanno già giocato meglio di quanto si pensasse l’anno scorso e quindi, considerando che tornano 6 dei primi 7 marcatori della squadra e i primi 4 rimbalzisti, per il 2019-2020 ora si punta ancora più in alto.

Il problema è che hanno finito il ciclo Christen Cunningham e Khwan Fore, ossia le due guardie titolari. Al loro posto ci saranno il transfer da St Joseph’s Lamarr “Fresh” Kimble e il freshman David Johnson, che però sarà disponibile solo dopo qualche settimana a causa di un infortunio alla spalla. Per questo coach Chris Mack si aspetta grandi cose dal junior Darius Perry, che ha chiuso lo scorso anno in crescendo.

 

Detto delle incognite nel ruolo di guardia, negli altri reparti Louisville è una squadra da titolo. Il junior Jordan Nwora interessava già alla Nba lo scorso Draft e oggi è considerato un’alta scelta al primo giro. Il senior Steven Enoch è un lungo con ottima mano da fuori e buon fisico, il junior Malik Williams è un totem difensivo (tornerà a stagione iniziata causa infortunio al piede). Dwayne Sutton un motore di energia instancabile e a tutto questo i Cardinals aggiungono un freshman 5 stelle come Samuell Williamson e un centro tutto muscoli come Aidan Igiehon. Un roster lunghissimo, molto atletico e fisico (come piace all’allenatore) per una stagione che si prospetta di successi.

Starting Five

PG – Fresh Kimble – Sr, 1996, 183 cm
SG – Darius Perry – Jr, 1999, 188 cm
SF – Jordan Nwora – Jr, 1998, 201 cm
SF/PF – Dwayne Sutton – Sr, 1997, 196 cm
C – Steven Enoch – Sr, 1997, 208 cm

Giocatori in evidenza

Ci sono 3 giocatori a roster da Draft Nba, due dei quali da primo giro. Jordan Nwora è un’ala di 2 metri con palleggio e tiro da fuori, che sembra dal punto di vista tecnico e tattico quasi più da professionismo che da college. Il nigeriano è di fatto una guardia di più di 2 metri, che a livello Ncaa difende con tranquillità su 5 ruoli e che l’anno scorso è stato il miglior rimbalzista della squadra, ma anche il secondo come percentuale dall’arco (37.4%).

 

Samuell Williamson è invece il gioiello che partirà dalla panchina, anche lui una sorta di guardia di 2 metri, più snello e sciolto di Nwora, con un tiro più bello (esteticamente) di quello di Nwora e che dovrebbe essere altrettanto efficace. Infine, possibile secondo giro c’è Steve Enoch, il centro cui gli scout Nba hanno chiesto maggiore presenza a rimbalzo e maggiore intimidazione. Le mani al tiro da fuori però son già da pianista.

Curiosità

Nwora già da anni gioca titolare nella nazionale della Nigeria, che ha disputato gli scorsi mondiali ed è una delle più forti attualmente del continente africano, Igiehon invece è irlandese, motivo per cui anche non avesse chanches Nba sarà molto interessante in ottica Europa. L’anno scorso Louisville ha perso molte partite che sembrava poter vincere o che stava addirittura dominando, come quella contro Duke, persa 71-69 quando i Cardinals erano sopra di 23 punti a 10 minuti dalla fine.

Partite da seguire nel 2019

5 novembre: Louisville @ Miami (ACC)
3 dicembre: Louivsille vs Michigan
10 dicembre: Louisville vs Texas Tech
28 dicembre: Louisville @ Kentucky