Home 9 Scheda Torneo 9 MM 2022 | #11 Notre Dame Fighting Irish

MM 2022 | #11 Notre Dame Fighting Irish

Autore: Giulio Scopacasa
Data: 14 Mar, 2021

La squadra

Al ventiduesimo anno di Mike Brey in panchina, Notre Dame ritrova la qualificazione alla March Madness, agguantando uno degli ultimi posti assegnati dal Committee. L’ateneo torna a ballare a marzo per la prima volta dal 2017, dopo essere apparsa sia alle Elite Eight 2015 che 2016. Qualche sconfitta di troppo a inizio stagione ha complicato al percorso, ma un conference play di tutto rispetto ha permesso ai Fighting Irish di giocare il torneo.

Notre Dame è una squadra abbastanza equilibrata, che si sa comportare in entrambe le metà campo. 250esima per Adjusted Tempo secondo KenPom, la squadra di coach Brey ha una tendenza naturale a rallentare e organizzare il gioco piuttosto che correre rischiando di perdere palloni o cadere in decisioni affrettate. I risultati di questa scelta si riflettono sui numeri. Quasi il 38% da tre punti e una delle percentuali di turnover più bassa degli Stati Uniti rendono l’attacco piuttosto minaccioso (112 punti per 100 possessi, 28esimi in NCAA).

Difensivamente il livello è leggermente inferiore, ma la squadra è abbastanza ordinata. Le maggiori problematiche sono nella protezione del ferro, mentre sul perimetro gli esterni reggono piuttosto bene. Le ambizioni di Notre Dame rimangono comunque limitate, con un tabellone a dir poco proibitivo. Rutgers alla First Four è già un avversario forte, con eventualmente Alabama e JD Davison sono pronti per far rispettare le gerarchie dei seed.

I giocatori chiave

Blake Wesley – Fr. – G – 196 cm – 84 kg

Il freshman nativo di South Bend ha subito avuto un forte impatto a Notre Dame. Blake Wesley ha fatto registrare 14,6 punti, 3,6 rimbalzi e 2,5 assist di media, assumendosi tante responsabilità che non sono usuali per un giocatore al primo anno. Ha grandi capacità offensive, è versatile e piuttosto dinamico. Sa andare al ferro ma segna anche da tre punti, nonostante abbia ancora diversi margini miglioramento sia sulle percentuali che sulle scelte che fa in attacco. Nella propria metà campo manca un po’ di disciplina e di pura forza fisica, ma capisce il gioco e tiene l’uomo. Se c’è un prospetto intrigante da tenere d’occhio durante questa March Madness, quello è proprio Blake Wesley.

Dane Goodwin – Jr. – G – 198 cm – 94 kg

Cresciuto lentamente ma in modo costante, Dane Goodwin è arrivato al quarto anno facendo la differenza con i Fighting Irish. Stupisce quanta fiducia in più abbia trovato durante questa stagione. Oltre il 44% da tre punti e oltre il 50% dal campo lo rendono una minaccia costante in qualunque zona si trovi. Grazie ai quasi due metri di altezza è una guardia atletica, in grado di tirare in testa alla maggior parte dei pariruolo e aiutare a rimbalzo. Il backcourt dinamico composto da Goodwin e Wesley ha le carte in regola per giocarsi alla pari lo scontro con tutte le avversarie di livello che aspettano Notre Dame.

Articoli correlati

MM 2022 | #1 Gonzaga Bulldogs

Una coppia di lunghi mai vista prima e una squadra che preme sempre sull'acceleratore: Gonzaga insegue sempre il suo appuntamento Leggi tutto

MM 2022 | #2 Duke Blue Devils

La squadra La bruciante sconfitta contro UNC nell'ultima partita della carriera di Coach K al Cameron Indoor Stadium non ha Leggi tutto

MM 2022 | #3 Texas Tech Red Raiders
Terrence Shannon - Texas Tech

La grande sorpresa della stagione vuole essere la grande sorpresa del Torneo. Texas Tech è esperta e affamata e tutti Leggi tutto

MM 2022 | #4 Arkansas Razorbacks
Arkansas

Il Muss Bus è di nuovo pronto a scatenarsi alla March Madness e lo farà con tante facce nuove, ma Leggi tutto

MM 2022 | #5 Connecticut Huskies
Connecticut 2022

Un lungo che sa anche attaccare come Adama Sanogo, il talento di Tyrese Martin e un coach focoso. Connecticut è Leggi tutto