Home 9 Mockdraft 9 Super Mock Draft, AJ Griffin è pronto a stupire

Super Mock Draft, AJ Griffin è pronto a stupire

Autore: Andrea Mauri
Data: 28 Gen, 2022

Al quarto aggiornamento del Super Mock Draft c’è Paolo Banchero che resiste in vetta, con Chet Holmgren e Jabari Smith a seguirlo. La Top 10 subisce uno scossone con la continua ascesa di AJ Griffin che guadagna sei posizioni, così come MarJon Beauchamp proveniente dalla G-League. Quattro le novità: la più inaspettata è quella di Shaedon Sharpe, recluta di Kentucky immatricolatasi con un semestre d’anticipo, rendendosi cosi eleggibile per il prossimo Draft. Vacilla Patrick Baldwin Jr. di Milwaukee, ora ai margini della Top 10.

Chi sale

AJ Griffin – Sembra il perfetto role player per la NBA moderna. Ala di oltre due metri che segna col 46% da tre punti e capace di riempire il tabellino in ogni casella. La sua versatilità difensiva lo rende pericoloso sia in marcatura sui più piccoli che in aiuto. Un infortunio al ginocchio subito a inizio ottobre l’aveva rallentato nella prima parte dell’anno: ora sembra essere il giocatore più continuo della squadra dopo Paolo Banchero. Potrebbe essere il jolly della stagione di Duke.

Johnny Davis – Autore di un mese pazzesco che l’ha reso il principale candidato per il NPOY. Le difese avversarie devono fondare i propri piani partita su di lui: le percentuali stanno un po’ calando (tre partite sotto il 40%), ma il suo impatto non manca mai. Anche perché, tra viaggi in lunetta e un tiro da tre sempre più continuo (quasi il 40% nelle ultimo mese), il sophomore riesce a trovare sempre un modo per leggere le difese.

MarJon Beauchamp – Ne avevamo visti di prospetti arrivare in G League dalle high school, anche da 17enni come Scoota Henderson, ma non avevamo visto ancora un salto dal Junior College. Da Yakima Valley al Draft Nba, passando per l’ignite Team. Destra, sinistra, dopo aver raccolto il rimbalzo offensivo, Beauchamp dentro l’area trova sempre il modo per segnare. Un’ala di due metri dalle braccia lunghissime, un arsenale da rifinire e un potenziale da esplorare. In un Draft che ha di certo solo le prime tre scelte, in molti potrebbero innamorarsi di lui.

Chi scende

Patrick Baldwin Jr. – Da una delle favorite dell’Horizon League a stagione disastrosa: Milwaukee sta andando a fondo e con sé sta trascinando anche le quotazioni al Draft del figlio del coach. In quasi tre mesi ha giocato solo otto partite, quasi tutte ad inizio stagione, dove si sono visti alcuni sprazzi del suo talento. A metà dicembre però è arrivato il primo infortunio alla caviglia, poi si è fermato di nuovo a inizio gennaio per una non meglio specificata malattia. Il papà-coach ha escluso categoricamente la fine della sua stagione. Noi speriamo e aspettiamo.

Novità

Shaedon Sharpe – Chissà se coach Calipari è contento della decisione di Sharpe d’immatricolarsi un semestre prima e puntare direttamente a questo Draft 2022. Guardia canadese classe 2003 di quasi due metri che in molti vedono addirittura come possibile Top 5 in questo Draft. Il motivo? Era il miglior giocatore della classe 2022: all’esplosività unisce un tiro da tre dal rilascio incredibilmente veloce. Ha detto di aver rifiutato offerte da “4/5 milioni” pur di imparare il mestiere dal Calippo, il quale starebbe pensando seriamente d’inserirlo in squadra.

Blake Wesley – In un’ACC triste e desolata come non mai, quella vecchia volpe di Mike Brey ha trovato una gemma su cui costruire la sua stagione. Il freshman si sta affermando come la principale fonte di gioco degli Irish (il 32% dei possessi passa da lui). Lunghe leve e primo passo che spezza in due la difesa: la taglia per essere una guardia moderna Nba, c’è (196 cm), così come il tiro da tre. Ha percentuali basse, ma solo a causa dell’eccessiva responsabilità che ricade sulle sue spalle.

Tari Eason – Parte dalla panchina a LSU ma è indubbio che sia il giocatore migliore e il più continuo. Gioca da lungo, ma è alto “solo” 203 centimetri. Gli piace attaccare fronte a canestro, partendo di potenza o disorientando il difensore con un paio di finte. Il tiro da tre non è ancora una minaccia costante (31%), ma sta iniziando a prenderlo con più fiducia. Atletismo pazzesco che spesso si traduce in schiacciate da SportsCenter e i piedi in difesa sembrano esserci.

Jeremy Sochan – Appena tornato dopo aver saltato qualche partita per un problema alla caviglia. Con lui in campo, Baylor era ancora imbattuta, non a caso. Elegante e maturo, l’anglo-polacco è un’ala moderna molto intelligente in difesa, dov’è attivo e lungo abbastanza per proteggere anche il ferro. La cosa più impressionante è l’agilità con cui si crea lo spazio per andare a canestro. Virate, spin move e fadeaway si uniscono ad un mano dolce capace di essere clutch anche nelle partite più importanti.

NOTA BENEPer comporre il nostro Super Mock Draft NBA, teniamo conto dei ranking pubblicati da oltre venti siti specializzati, facendo una media ponderata delle posizioni occupate che tiene conto anche dei vari gradi di affidabilità e competenza dei suddetti siti.

Il Super Mock Draft aggiornato al 26/01

#GiocatoreRuoloEtàSquadra
1Paolo BancheroSF/PF19.1Duke
2Chet HolmgrenC19.7Gonzaga
3Jabari SmithPF/C18.7Auburn
4Jaden IveyPG/SG19.9Purdue
5Jalen DurenC18.1Memphis
6Bennedict MathurinSG/SF19.6Arizona
7AJ GriffinSF/PF18.4Duke
8Jaden HardyPG19.5G League Ignite
9TyTy WashingtonPG/SG19.2Kentucky
10Patrick Baldwin JrSF/PF19.1Milwaukee
11Johnny DavisG19.9Wisconsin Badgers
12Keegan MurraySF19.4Iowa
13Kendall BrownSF/PF18.7Baylor
14Jean MonteroPG18.5Overtime Elite
15Kennedy ChandlerPG19.3Tennessee
16Dyson DanielsPG/SG18.8G League Ignite
17JD DavisonPG19.3Alabama
18MarJon BeauchampSG/SF20.2G League Ignite
19Nikola JovicPF18.6KK Banjica Mega
20Shaedon SharpeSG18.6Kentucky Wildcats
21Caleb HoustanSF19.0Michigan
22Trevor KeelsSG18.4Duke
23Max ChristieSG18.9Michigan State
24Ochai AgbajiG21.7Kansas Jayhawks
25Blake WesleyG18.8Notre Dame Fighting Irish
26Ousmane DiengSF18.6New Zealand Breakers
27Tari EasonSF/PF20.7LSU Tigers
28Peyton WatsonSF/PF19.3UCLA
29Mark WilliamsC20.1Duke
30Jeremy SochanSF/PF18.6Baylor Bears

Articoli correlati

Super Mock Draft, Chet Holmgren sale alla #1

La star di Gonzaga convince sempre di più e sfrutta un piccolo calo di Paolo Banchero per prendersi la prima Leggi tutto

Super Mock Draft, Shaedon Sharpe oggetto misterioso
Shaedon Sharpe

Coach Calipari dice che Shaedon Sharpe non giocherà quest'anno, ma la matricola continua lo stesso a scalare posizioni nei Mock Leggi tutto

Da Zach Edey a Tari Eason, i migliori da inizio stagione
Tari Eason - LSU

La sorpresa di LSU Tari Eason, i freshman Paolo Banchero e Jabari Smith o il super rimbalzista Oscar Tshiebwe. Ecco Leggi tutto

MM 22 | #6 LSU Tigers
LSU Tigers

LSU entra alla March Madness senza allenatore ma prova a ripetere la magia del 2019, quando nelle stesse condizioni arrivò Leggi tutto

C’è un nuovo Paolo Banchero a Duke
Paolo Banchero

Al torneo Paolo Banchero è tornato ad essere quel freshman dominante di inizio stagione. Ora può conquistare titolo e No.1 Leggi tutto