Home 9 Conference 9 Un super Ponds fa volare St. John’s

Un super Ponds fa volare St. John’s

Autore: Riccardo De Angelis
Data: 8 Gen, 2019

Marquette è 21a nella AP Poll. St. John’s si gode un gran Shamorie Ponds e fa il suo primo ingresso occupando la 24a posizione. Per numero di voti, Villanova è la prima fra le escluse dalla Top 25. La Big East è in salita? Forse, ma l’equilibrio è apparso estremo in queste prime due settimane, tant’è che i Wildcats risultano gli unici imbattuti pur essendo fra quelli che hanno brillato di meno. L’impressione – fortissima – è che assisteremo a tante sorprese e colpi di scena da qui a marzo.

Villanova balbetta ma vince

Gli anni passano, i giocatori cambiano ma per Providence ci sono due costanti: il loro campo è complicato e la loro difesa è, nel peggiore dei casi, fastidiosa. Lo sa bene Villanova, la quale è riuscita a battere i Friars rischiando molto in una partita a due facce: +18 all’intervallo e poi nessun canestro segnato per circa sette minuti e mezzo nella seconda metà della ripresa (e Jay Wright ringrazia Phil Booth coi suoi 23 punti di cui 5 fondamentali nel finale). I Wildcats l’hanno spuntata per 65-59 ma, anche alla luce del difficile successo con DePaul, c’è da chiedersi se potranno tenere testa a St. John’s nel big match di questa settimana.

Ponds regna, St. John’s fa paura

Luca Virgilio ce lo aveva detto: i Johnnies dovevano ancora mostrare il loro volto migliore. Beffata sulla sirena da Seton Hall – con tanto di sviste arbitrali pesanti – la squadra del Queens si è rifatta con gli interessi annichilendo Marquette (89-69) e battendo Georgetown a domicilio (97-94 dopo un overtime), cosa che non le riusciva da ben 16 anni. Ora che la truppa di Chris Mullin è al completo (Sedee Keita è appena rientrato dal suo infortunio), St. John’s può davvero sognare in grande.

Protagonista assoluto dei due match è stato Shamorie Ponds – e chi, altrimenti? – premiato come giocatore delle settimana non solo nella conference ma anche da Andy Katz per conto della NCAA. Autore di 26 punti e 5 assist coi Golden Eagles e un 37+6 con gli Hoyas, Ponds ha messo insieme un 10/17 dalla linea dei tre punti nelle due sfide e ora viaggia a quota 40.5% in stagione. Sì, proprio lui che l’anno scorso si attestava appena sul 25.3%. Spaziale.

 

Baldwin al top, Butler non sbaglia nulla

Persa la gara d’esordio contro Georgetown, Butler ha fatto un figurone in quella successiva battendo d’autorità (per 84-69) una Creighton ridotta all’impotenza e che ha avuto in Martin Krampelj l’unica vera nota lieta (16 punti per lo sloveno dopo averne segnati altrettanti in casa di Providence). Bravi i Bulldogs a fare la partita sin dalla palla a due e a costringere la 5a miglior squadra della nazione nel tiro da tre a un misero 7/27 (Oklahoma era stata l’unica capace di tenere i Bluejays ben sotto il 30%).

Tanti meriti vanno sia a coach LaVall Jordan e alla squadra in generale, ma è impossibile non sottolineare la prestazione devastante di Kamar Baldwin. Dopo un inizio promettente, il leader di Butler aveva lasciato a desiderare in molte occasioni ma con Creighton ha rasentato la perfezione su entrambi i lati del campo. Per il junior, 28 punti (11/18 dal campo, 3/4 ai liberi), 5 rimbalzi e 7 assist brillando per varietà di soluzioni e maturità nelle letture.

Articoli correlati

#11 St. John’s in cerca di redenzione

Ha raccolto meno del previsto ma è giunta doveva voleva arrivare, al Torneo NCAA. Occhi puntati su Shamorie Ponds in Leggi tutto

Virgilio: non è ancora la migliore St. John’s

St. John's non partiva così dal 1982. Dalla star Ponds alla sorpresa Figueroa. Luca Virgilio spiega perché il meglio deve Leggi tutto

Shamorie Ponds brilla, Seton Hall cade

La PG di St John's guida la squadra alla miglior partenza dal '94. I Pirates troppo Powell-dipendenti. Howard ne fa Leggi tutto

Villanova crolla, Big East in crisi

Nova in basso come mai negli ultimi anni. La conference è fuori dalla Top 25 per la prima volta dal Leggi tutto

Matisse Thybulle: l’artista della difesa

È il miglior difensore della Ncaa e si autodefinisce il miglior 3&D del draft. La storia di Matisse Thybulle, l'arma Leggi tutto