Quote by Nascosti nelle Mid, i migliori senior – 1

Il mondo NCAA ogni anno sforna un numero molto alto di potenziali talenti, a volte nascosti, alcuni da NBA, altri da Eurolega, altri pronti giusto per qualche piccolo campionato in giro per il mondo. In questa serie di appuntamenti, proveremo a farvi scoprire giocatori di ottimo livello che potrebbero avere una carriera in Europa o anche una chiamata al draft NBA perché qualche scout del piano di sopra se ne è innamorato durante la stagione.

Prenderemo in considerazione solo i senior, quindi quei ragazzi che sicuramente chiuderanno la loro carriera collegiale alla fine della stagione, con un potenziale da pro, per lo più scelti tra squadre non particolarmente sotto i riflettori. Ecco i primi 5

 

Nome: Elijah Pemberton
Altezza: 1,96 cm
Peso: 88 kg
Squadra: Hofstra Pride
Ruolo: SF

Dopo tre stagioni all’ombra di Justin Wright Foreman, ora che il suo ormai ex compagno di squadra ha terminato il percorso Ncaa sarà lui ad assumere il comando soprattutto realizzativo dell’attacco di Hofstra. E’ atteso quindi a una stagione da leader con numeri tutti in crescita visto che avrà molti più tiri e responsabilità nella costruzione dell’attacco. Fino ad ora, il suo punto di forza è stata la versatilità e la costanza con sole 22 partite su 95 sotto i 10 punti realizzati di cui 10 risalenti ormai al suo anno da freshman. Da lui coach Mihalich si aspetta un salto di qualità. E che magari gli riesca qualche altro colpo come questo.

 

Nome: Jordan Ford
Altezza: 1,85 cm
Peso: 79 kg
Squadra: Saint Mary’s Gaels
Ruolo: SG

Sarà una stagione importante per un giocatore fisicamente molto piccolo che durante l’anno passato è stata la prima punta dell’attacco di Saint Mary’s e una delle migliori SG dell’Ncaa. Alla quarta stagione in maglia Gaels, sarà atteso a un nuovo passo in avanti per contendere davvero la conference a Gonzaga. Reduce da una stagione da 21 punti con quasi il 50% al tiro e il 41% da 3 punti, dovrà migliorare le quasi 2 palle perse a partita, dato in parte giustificato dal grande numero di palloni che passano dalle sue mani.

Nome: Nico Carvacho
Altezza: 2,11 cm
Peso: 109 kg
Squadra: Colorado State Rams
Ruolo: Centro

Dopo il suo anno da freshman è diventato una macchina da doppia doppia: centro vecchio stampo, 2,11 con ottimi movimenti in post e una presenza a rimbalzo come pochi altri, ha una velocità di piedi non comune per uno della sua altezza ed è stato inserito nella lista dei candidati al premio di miglior centro della stagione. L’anno scorso sono arrivati 16 punti con 13 rimbalzi di media con il 60% al tiro, ma la mano però è tutta da migliorare ai liberi visto che nella scorsa stagione non è arrivato al 50%.

 

Nome: Nathan Knight
Altezza: 2,08 cm
Peso: 111 kg
Squadra: William&Mary Tribe
Ruolo: PF/C

Giocatore dal fisico possente, si è fatto un giro ai workout pre-draft prima di tornare a William&Mary per il suo anno da senior. Uno dei talenti nascosti soprattutto a causa del basso livello del college, è stato comunque notato dagli scout NBA che sicuramente gli avranno dato suggerimenti per migliorare il suo gioco. Uno di questi è lavorare senz’altro sul tiro da 3 punti che lo vede ancora piuttosto incostante. Per lui la scorsa stagione 21 punti e quasi 9 rimbalzi di media ai quali aggiunge oltre 3 assist e 2 stoppate. Anche lui è stato inserito nella lista per il Kareem Adbul Jabbar Award .

 

Nome: Asante Gist
Altezza: 1,80 cm
Peso: 84 kg
Squadra: Iona Gaels
Ruolo: Guardia

Fisico tozzo con pochi centimetri, costante in attacco con una discreta percentuale al tiro da 3 che arriva al 36% (39% nel suo anno da sophomore). Non è un tiratore specialista ma è pericoloso anche da lontano e può anche portare palla giocando da playmaker anche se non è il suo ruolo principale. Dato sicuramente importante sono le sole 54 palle perse rispetto alle 105 sempre del suo primo anno. Rispetto agli altri, è senz’altro una scommessa più rischiosa.