Quote by Top 25 – N. 8 – Texas Tech

24/10/2019

La squadra

Arrivata a 12 secondi dal titolo Ncaa, Texas Tech non ha nessuna intenzione di fermarsi. Alla sua quarta stagione a Lubbock, Chris Beard riparte per la quarta volta con una squadra praticamente nuova, ma la sua abilità nel mettere insieme transfer e freshman è già stata ampiamente verificata e quindi non è certo un problema se 4/5 del quintetto che ha giocato la scorsa finale non c’è più.

Davide Moretti sarà il leader di un gruppo dotato di pochi centimetri ma di tanto talento, grazie soprattutto all’arrivo di Jahmius Ramsey, il giocatore con il ranking più alto mai reclutato dai Red Raiders: capelli mezzi biondi e corpo creato per giocare a basket, è il migliore del folto gruppo di freshman grazie alla sua esplosività e al suo talento perfetto per la motion offense di Beard.

 

Con lui si alzerà senz’altro spettacolarità e ritmo di una squadra che l’anno scorso ha corso poco (268/a nella nazione per possessi a partita) e che ha avuto il suo chiaro punto di forza nella difesa. L’incognita maggiore sarà sotto canestro dove la coppia Tariq Owens-Norense Odiase verrà sostituita da due grad transfer più piccoli anche se altrettanto esperti: Chris Clarke (da Virginia Tech) è un finto lungo alla Draymond Green mentre T.J. Holyfield (da SFA) è l’unico big man di esperienza.

Dietro a loro, un gruppo di freshman interessanti, dal russo Andrei Savrasov al camerunense Russel Tchewa che l’anno scorso ha lasciato il settore giovanile di Reggio Emilia per volare negli States. Se dimostreranno di essere pronti, Beard potrà allungare la sua rotazione da otto fino a dieci uomini e la profondità potrà essere un’altra arma in più dei Red Raiders di quest’anno.

Starting Five

PG – Davide Moretti – Jr, 1998, 191 cm
SG – Kyler Edwards – So, 1999, 193 cm
G – Jahmius Ramsey – Fr, 2001, 193 cm
F – Chris Clarke – Sr, 1996, 196 cm
PF – T.J. Holyfield – Sr, 1995, 204 cm

Giocatori in evidenza

49.8 dal campo, 45.9 da 3, 92.4 ai liberi: non sono in tanti ad aver avuto percentuali migliori di quelle messe insieme da Davide Moretti nella storica passata stagione. Il primo italiano ad aver giocato una finale Ncaa è ormai stabilmente considerato una delle migliori guardie del college basket e sarà il perno del gioco dei Red Raiders.

 

Assieme a lui ci saranno tanti freshman con Jahmius Ramsey osservato speciale, visto che il fisico è già da Nba e si è presentato con punti 44 in una delle prime amichevoli dell’anno.

La curiosità

Con 84.1 punti concessi per 100 possessi, la difesa di Texas Tech è stata la migliore della nazione l’anno scorso e se ne sono accorte due big come Michigan e Michigan State, eliminate nel corso della March Madness dopo aver messo insieme 95 punti in due. Proprio grazie alla cavalcata fino alla finale nella scorsa Big Dance, Chris Beard ha firmato un nuovo contratto fino al 2025 a 4.5 milioni di dollari a stagione, che lo ha reso il quarto allenatore più pagato dell’Ncaa.

Partite da seguire nel 2019

28-29 novembre: Las Vegas Invitational (Iowa + Creighton o San Diego State)
4 dicembre: DePaul
10 dicembre: vs Louisville