Home 9 Mockdraft 9 Super Mock Draft, Jabari Smith proiettato alla #1

Super Mock Draft, Jabari Smith proiettato alla #1

Jabari Smith
Autore: Andrea Mauri
Data: 27 Mag, 2022

Siamo ormai a poco più di un mese dall’NBA Draft e dopo la Lottery sono iniziati i primi movimenti delle squadre che grazie alla Draft Combine hanno anche iniziato a parlare e a raccogliere dati in prima persona con le probabili scelte future. La Lottery ha assegnato la prima scelta agli Orlando Magic, con Oklahoma City alla numero due e Houston a chiudere il podio. Sulle prime due posizioni c’è molta incertezza, Jabari Smith e Chet Holmgren sembrano contendersi il viaggio in Florida e sempre più persone sono convinte che John Hammond – GM dei Magic – punterà sul giocatore in uscita da Auburn, mentre Paolo Banchero è sempre più destinato alla scelta numero tre.

La top ten del nostro Super Mock Draft continua poi con uno stabile Jaden Ivey, ormai fisso alla quattro da mesi, seguito da Shaedon Sharpe – sempre più apprezzato -, che scavalca Keegan Murray, AJ Griffin, Bennedict Mathurin, Johnny Davis e Jalen Duren che scivola alla fine della top ten.

Chi sale

Jabari SmithL’ala di Auburn sembra essere il preferito di John Hammond: tanta versatilità, difesa e soprattutto un futuro da primo violino che non può che far comodo ai Magic. Il fit con Orlando sembra ottimo, porterebbe quella spaziatura offensiva che in questa stagione è mancata tanto e soprattutto segna con costanza dal perimetro. In difesa possiede piedi velocissimi che gli consentono di saltare velocemente sulle linee di passaggio avversarie, ma soprattutto può difendere almeno su quattro ruoli con tranquillità.

Shaedon Sharpe – L’oggetto misterioso di Kentucky è ormai con un piede e mezzo in NBA lasciando a bocca asciutta Coach Calipari che lo aspettava la prossima stagione per puntare al titolo. Sharpe è anche l’unico delle possibili prime cinque scelte ad aver partecipato alla NBA Combine quanto meno alla misurazione, dove ha registrato un’apertura alare di quasi 214cm – e molte squadre in top ten si sono convinte a scegliere lui, seppur ancora al buio visto che l’ultima volta che ha giocato in un contesto competitivo era ancora all’high school. Detroit e Cade Cunningham sembrano aspettarlo a braccia aperte.

Ousmane Dieng Ve ne avevamo parlato già nello scorso aggiornamento del nostro Super Mock Draft dove figurava come una delle due new entry e, ad un mese di distanza, il ragazzo francese ha rapidamente scalato posizioni portandosi alla numero diciotto. I miglioramenti dall’arco stanno continuando e i margini di crescita per questo fondamentale sembrano essere molto ampi, nel frattempo può sempre sfruttare il suo fisico e l’ottimo tocco sotto canestro. Espn e The Athletic lo hanno destinato ad Oklahoma con la scelta numero dodici, dove potrebbe crescere con tranquillità, mentre per molti altri sarà scelto appena fuori dalla Lottery.

Blake Wesley Il freshman di Notre Dame ha deciso che è giunto il momento di salutare il college e andare al piano di sopra. Nel suo anno alla corte di coach Mike Brey ha dimostrato di essere un giocatore già completo in ogni aspetto, anche se deve lavorare sulla costanza al tiro. Il fisico che possiede gli concede una base di partenza che altri non hanno, che gli permette tra le altre cose di essere imprendibile dal palleggio e di avere una varietà di soluzioni incredibilmente ampia per fare canestro.

Chi scende

Kendall Brown – La stagione vissuta a Baylor non è stata delle migliori e questo ha avute grandi ripercussioni sulla sua appetibilità, tuttavia le sue caratteristiche fisiche non saranno ignorate. E’ uno dei giocatori più esplosivi di questa classe con un’accelerazione devastante, una wingspan infinita e una presenza in difesa già buona. Deve lavorare tanto sul tiro, dove pecca di costanza e sostanza, ma soprattutto è un fondamentale su cui ancora aleggia l’orribile March Madness e l’altrettanto orribile ultima partita contro North Carolina.

TyTy Washington – Il prodotto di Kentucky è pronto a sbarcare in NBA dove porterà la sua capacità di segnare con e senza palla, anche e soprattutto da tre. Con la guida di Calipari ha sviluppato anche un buon gioco in pick-and-roll che può risultare efficace anche in NBA. Teoricamente sarebbe un buon fit per Charlotte, anche se bisognerà aspettare la scelta del nuovo head coach, o per Atlanta, dove potrebbe prendere in mano la second unit o fare da spalla a Trae Young in quintetto lungo.

Novità

Bryce McGowens – Il giocatore di Nebraska era uscito dal nostro Super Mock Draft a gennaio, ma le considerazioni delle squadre di fine primo giro alla ricerca della steal of the draft sembrano averlo preso in seria considerazione. McGowens è un buon attaccante, rapido in penetrazione e all’attacco al ferro, ma dovrà fare grandi miglioramenti in difesa dove ci sono le sue pecche più grandi.

Leonard Miller – La vera sorpresa di questo aggiornamento è lui, un ragazzotto del 2003 che ha stregato molti scout allo scorso Hoop Summit e sembra avviato verso il salto in NBA direttamente da Fort Erie Academy, una high school canadese. A differenza di Sharpe, con cui tra l’altro avrebbe dovuto giocare a Kentucky il prossimo anno, Miller non è rimasto fermo e ha completato il suo anno di high school. Inoltre rientra perfettamente nella categoria degli unicorni, essendo una guardia da 2.13 metri con un ball handling sorprendente per la sua stazza. Logicamente non è un giocatore pronto a rendere subito, tuttavia è un investimento che vale la pena fare soprattutto a fine primo giro e in franchigie che non hanno problemi a coltivare talenti. Sì, San Antonio Spurs, stiamo parlando di voi.

NOTA BENE – Per comporre il nostro Super Mock Draft NBA, teniamo conto dei ranking pubblicati da oltre venti siti specializzati, facendo una media ponderata delle posizioni occupate che tiene conto anche dei vari gradi di affidabilità e competenza dei suddetti siti.

Il Super Mock Draft aggiornato al 17/04

#GiocatoreRuoloEtàSquadra
1Jabari SmithPF/C19.0Auburn Tigers
2Chet HolmgrenC20.0Gonzaga Bulldogs
3Paolo BancheroSF/PF19.4Duke Blue Devils
4Jaden IveyPG/SG20.2Purdue Boilermakers
5Shaedon SharpeSG18.9Kentucky Wildcats
6Keegan MurraySF19.7Iowa Hawkeyes
7AJ GriffinSF/PF18.7Duke Blue Devils
8Bennedict MathurinSG/SF19.9Arizona Wildcats
9Johnny DavisG20.2Wisconsin Badgers
10Jalen DurenC18.5Memphis Tigers
11Dyson DanielsPG/SG19.1G League Ignite
12Jeremy SochanSF/PF19.0Baylor Bears
13Mark WilliamsC20.4Duke Blue Devils
14TyTy WashingtonPG/SG19.5Kentucky Wildcats
15Malaki BranhamG19.0Ohio State Buckeyes
16Tari EasonSF/PF21.0LSU Tigers
17Ochai AgbajiG22.0Kansas Jayhawks
18Ousmane DiengG/SF19.0New Zealand Breakers
19Blake WesleyG19.1Notre Dame Fighting Irish
20Kennedy ChandlerPG19.6Tennessee Volunteers
21MarJon BeauchampSG/SF20.6G League Ignite
22Jaden HardyPG19.8G League Ignite
23Nikola JovicPF18.9KK Banjica Mega
24EJ LiddelF21.4Ohio State Buckeyes
25Kendall BrownSF/PF19.0Baylor Bears
26Walker KesslerF20.8Auburn Tigers
27Patrick Baldwin JrSF/PF19.5Milwaukee Panther
28Wendell Moore JrF20.6Duke Blue Devils
29Bryce McGowensG19.5Nebraska Cornhuskers
30Leonard MillerSF18.4Forte Erie International Academy

Articoli correlati

Chi sale e chi scende al Draft dopo la March Madness
Draft Nba

Quali sono i prospetti che hanno beneficiato della March Madness? Un borsino tra chi sale e chi scende in vista Leggi tutto

TyTy Washington, lo scorer coi fiocchi di Kentucky

Calipari lo ha definito "assassino silenzioso". TyTy Washington è nato per stupire e Kentucky si affida a lui per avere Leggi tutto

Johnny Davis, giustiziere di Purdue e re della Week 9

Wisconsin è stellare grazie a lui: Johnny Davis è il protagonista delle pagelle settimanali dopo le prestazioni super con Purdue Leggi tutto

MM 22 | #2 Kentucky Wildcats

La Kentucky più esperta mai avuta da Calipari è pronta a puntare al titolo grazie al dominio di Tshiebwe e Leggi tutto

Super Mock Draft, Jabari Smith è sul podio
Jabari Smith

Dietro Banchero e Holmgren c'è un Jabari Smith che piace sempre di più. Ma occhio anche alla scalata di Mathurin. Leggi tutto