Quote by Villanova primeggia nella prima Top 25

Con il nostro Super Mock Draft abbiamo presentato i sessanta giocatori con maggiori probabilità di arrivare in NBA quest’estate. Ora è tempo di guardare al futuro del college basket. Molti siti specializzati hanno già stilato una prima Top 25 per la stagione 2020-21: le abbiamo raccolte per formare un’unica “Way-Too-Early” Top 25.

 

1. VILLANOVA

Uno dei pochi top team che potrà contare sul ritorno di quasi tutti gli starter, fatta eccezione per Saddiq Bey, probabile scelta da primo giro nel prossimo Draft. A loro si aggiungeranno Caleb Daniels, transfer da Tulane, e Bryan Antoine finalmente sano dopo l’operazione alla spalla a completare una squadra profonda e piena di talento.

2. GONZAGA

Gli Zags sono pronti a fare la voce grossa anche nella prossima stagione. Il recruit di Jalen Suggs, guardia 5-star, fa fare loro un bel salto di qualità, ma il fattore più importante sono i ritorni. Filip Petrusev, Corey Kispert e Joel Ayayi dovrebbero tutti essere agli ordini di Mark Few nella prossima stagione.

3. BAYLOR

La squadra che ha passato alcune settimane alla numero uno dell’AP Poll dello scorso anno è pronta a tornare. I Bears avranno il ritorno di quattro starter, compresi Jared Butler e quella che forse è la coppia difensiva più forte della nazione: Mark Vital e Davion Mitchell.

4. VIRGINIA

Squadra in crescita nel finale della scorsa stagione, dovrà fare a meno di Mamadi Diakite, ma l’aggiunta di Sam Hauser – transfer da Marquette e redshirt lo scorso anno – e Jabri Abdur-Rahim la spinge molto in alto. Da non sottovalutare anche l’apporto dell’azzurro Tomas Woldetensae che potrà risultare fondamentale dall’arco.

5. KANSAS

Coach Self è davanti a una sfida complicata. Gli addii di Devon Dotson e Udoka Azubuike lo privano dei due top scorer, ma i Jayhawks hanno fatto un’ottima campagna di recruit con Bryce Thompson e Tyon Grant-Foster. Entrambi sono ottime minacce dal perimetro, ma è da David McCormack che potrebbe dipendere il destino di KU. Lo scorso anno ha fatto vedere cose interessanti nei minuti a disposizione e tocca a lui non far rimpiangere Azubuike.

David McCormack | BasketballNCAA

David McCormack

6. IOWA

Il ranking di Iowa non può che essere legato alla decisione di Luka Garza. Se tornerà per il suo anno da senior, va da sé che gli Hawkeyes meritano di stare così in alto nel ranking di inizio stagione. Già confermato il supporting cast dello scorso anno e in più ci sarà Jordan Bohannon di ritorno dall’operazione all’anca. Se tutti loro saranno presenti, la Big Ten potrebbe avere un unico padrone.

7. DUKE

Il solito ricambio alla corte di Coach K. I Blue Devils perderanno Tre Jones, Vernon Carey Jr, Cassius Stanley, ma come sempre la recruit class non lascia a desiderare. Jalen Johnson, Jeremy Roach e D.J. Stewart formano la seconda classe di reclutamento della nazione per Espn e a loro vanno sommati i ritorni di Matthew Hurt e Wendell Moore. Duke cade sempre in piedi.

8. CREIGHTON

Il quintetto che ha condiviso il titolo della Big East con Nova è pronto per il ritorno al college basketball, eccezion fatta per Ty-Shon Alexander. Ad uno dei più efficienti attacchi della nazione nella scorsa stagione ci sarà da aggiungere anche un’ottimo difensore come Ryan Kalkbrenner. Resta da capire se Alex O’Connell sarà da subito eleggibile dopo il trasferimento da Duke.

9. MICHIGAN STATE

Cassius Winston ha terminato la sua carriera universitaria e Xavier Tillman sta ancora ponderando se entrare ufficialmente nel Draft o tornare per l’anno da Senior. Se Tillman dovesse decidere di tornare, le quotazioni della squadra di Tom Izzo salirebbero ulteriormente nelle Top 25, ma già così non tutto è da buttare. Il transfer Joey Hauser e Rocket Watts potrebbero essere decisivi.

10. KENTUCKY

Tabula rasa per i Wildcats. Immanuel Quickley, Tyrese Maxey e Ashton Hagans si sono dichiarati per il Draft ed a loro vanno aggiunte le partenze di Nate Sestina, Nick Richards e Johnny Juzang. A conti fatti la prossima stagione tornerà solo Keion Brooks, ma come per Duke, anche Coach Calipari potrà contare su una recruit class di altissimo livello formata da B.J. Boston, Terrence Clarke e Devin Askew.

BJ Boston Kentucky | BasketballNCAA

BJ Boston Kentucky | BasketballNCAA

11. TEXAS TECH

La prossima sarà l’ultima stagione di Davide Moretti al college (se resisterà alle sirene milanesi) ed assieme a lui ci saranno ancora Kyler Edwards e Terrance Shannon. Il tassello più importante arriva però dalle High School. Nimari Burnett può tranquillamente essere uno one-and-done ed è anche lo scorer più solido a disposizione di Beard in grado di segnare da ogni parte del campo.

12. TENNESSEE

La scorsa stagione dei Volunteers non entrerà negli annali, ma la prossima promette bene. Dopo un po’ d’incertezza, coach Rick Barnes potrà contare ancora su Yves Pons. Oltre a lui ci sono aggiungere un 5-star come Jaden Springer e il transfer da Louisville Keon Johnson a risolvere i problemi da tre. Potrebbe essere il roster più forte mai passato tra le mani di Barnes.

13. HOUSTON

I Cougars perdono solo Chris Harris, mentre Quentin Grimes è pronto per tornare a dare battaglia nella sua stagione da Junior. Con lui ci saranno Marcus Sasser e Caleb Mills, quest’ultimo chiamato a ripetere l’ottima annata da freshman. Probabile anche il ritorno di Nate Hinton per una squadra che potrebbe guadagnare posizioni nelle Top 25 da cui a inizio stagione.

14. WISCONSIN

I Badgers dividono. Parecchio. Per alcuni è una delle prime dieci squadre, per altri non è nemmeno da Top 25. Dopo la vittoria della Big Ten, Wisconsin si prepara alla nuova stagione dovendo affrontare solamente l’addio di Brevin Pritzl. Il destino della prossima annata passerà per le mani di Micah Potter.

15. NORTH CAROLINA

Fuori una 5-star guard dentro un’altra. Cole Anthony è pronto per essere chiamato tra le prime dieci scelte del prossimo Draft, mentre UNC è pronta a dare le chiavi della squadra a Caleb Love. La recruit class di Roy Williams si completa con Day’Ron Sharpe e Walker Kessler. Il roster però sembra avere un certo disequilibrio: troppi lunghi.

Caleb Love UNC | BasketballNCAA

Caleb Love

16. FLORIDA STATE

Le perdite di Devin Vassel e Patrick Williams, entrambi al Draft, si faranno sentire, ma Leonard Hamilton ha estrema fiducia nella sua squadra tanto da dichiarare di vederla in Top Ten. Scottie Barnes potrebbe essere uno dei migliori freshman della nazione. Manca, però, un playmaker degno di questo nome.

17. MICHIGAN

Come per Wisconsin, anche i Wolverines riscuotono consensi misti. Zavier Simpson e Jon Teske lasciano un vuoto difficilmente colmabile nell’immediato, soprattutto dopo che Isaiah Todd ha deciso di scegliere la G-League risedendo al mittente l’offerta di Michigan. I probabili ritorni di Isaiah Livers e Franz Wagner sono i lati positivi di questa off-season assieme all’arrivo del centro Hunter Dickinson.

18. WEST VIRGINIA

Coach Huggins avrà a disposizione quasi tutto il roster dello scorso anno, compresi Oscar Tshiebwe e Derek Culver, più Isaiah Cottrell e Jalen Bridges. La domanda è quale versione dei Mountaineers vedremo. La scorsa stagione è stata a due facce, se Huggins riuscirà a tirar fuori nuovamente il team della prima parte potranno competere per la Big 12.

19. RUTGERS

L’esplosione della pandemia ha tolto la possibilità a Rutgers di festeggiare il tanto agognato ritorno alla March Madness, ma con otto giocatori confermati, tutto sembra apparecchiato per potersi ripetere. L’inserimento del freshman Cliff Omoruyi ha fatto alzare le aspettative sugli Scarlet Knights.

20. UCLA

L’incredibile finale di anno che li ha portati al secondo posto della Pac-12 sembra aver condotto i Bruins fuori dal purgatorio. Dovranno fare a meno del prospetto cinque stelle Daishen Nix diretto in G-League, ma se come sembra Chris Smith tornerà nei ranghi questo potrebbe bastare per contendere il titolo della conference.

Chris Smith

21. OHIO STATE

Seth Towns, il Player of The Year della Ivy League del 2018, ha scelto i Buckeyes anziché Duke ed è pronto a dare una mano per riempire il vuoto lasciato da Kaleb Wesson. Assieme a lui c’è Justice Sueing, passato l’anno di stop dopo il transfer da Cal, che darà una mano considerevole al frontcourt di coach Chris Holtmann.

22. OREGON

I campioni della Pac-12 dovranno trovare il modo di fare a meno di Payton Pritchard. Dana Holtmann si è dato da fare sul mercato dei transfer ottenendo il sì di Amauri Hardy da UNLV che, unito ai ritorni di Will Richardson e Chris Duarte, forma un buon terzetto su cui costruire la stagione. Senza contare la presenza di un buon rim protector come N’Faly Dante.

23. ARIZONA STATE

I Sun Devils hanno ottenuto il recruit più alto della propria storia quando Josh Christopher ha deciso di giocare per coach Hurley. Tuttavia, la decisione di entrare nel portale dei transfer di Romello White è un bel colpo alle ambizioni di Arizona State. Christopher dovrà dimostrarsi pronto per fare da leader della squadra sperando anche nel ritiro dal Draft di Remy Martin.

24. TEXAS

Texas è una delle poche squadre che non vedrà partenze dei propri giocatori in questa off-season. Al roster dello scorso anno va aggiunto il 5-star Greg Brown. Shaka Smart ha l’occasione per entrare nella élite della Big 12.

25. RICHMOND

Chiudiamo la Top 25 con i campioni della A-10. I tre migliori giocatori degli Spiders stanno testando le acque del Draft, ma tutti e tre dovrebbero tornare al college senza troppi patemi d’animo. Restano i logici favoriti della A-10 con un roster bilanciato e talentuoso a cui va aggiunto Connor Crabtree, transfer da Tulane.